Postepay, sai che in emergenza puoi ricaricarla anche così? 

Tutti o quasi abbiamo una PostePay. Ma non tutti anno è che c’è un altro modo per ricaricarla oltre quelli classici. Con credito immediato sul conto

Foto Poste Italiane

O con una ricarica in tabaccheria, o al massimo con un bonifico da un’altra carta. E’ così che la maggior parte dei clienti ricarica la propria Poste Pay, carta sempre più comoda e diffusa in Italia per i svariati servizi di Poste Italiane. Ciò che non tutti sanno, piuttosto, è che esistono altre maniere rapide ed efficaci per ricaricare adeguatamente una propria carta.

C’è in particolare una terza opzione (ma non è l’unica) che ci può far comodo soprattutto in caso di emergenza, lì dove abbiamo bisogno di credito urgente sulla carta postale ma alk contempo i negozi magari sono chiusi e un bonifico – a meno che non istantaneo – richiederebbe ovviamente le sue classiche tempistiche.

Ricaricare la Postepay allo sportello 

Truffa Postepay
Screenshot sito Poste Italiane

Come? Ricaricando la carta attraverso un qualsiasi sportello postale. Nell’immaginario collettino questo è specifico solo per le carte di Poste Italiane, ma in realtà non è propriamente così. Qui, infatti, potrete inserire una qualsiasi carta appartenente al circuito internazionale Visa, Visa Electron, Vpay, Mastercard e Maestro.

Leggi anche: Bancomat, ora comparirà questo messaggio prima dei prelievi

Con una qualsiasi di queste potrete fare una ricarica PostePay con credito immediato sul conto. Di fatto, vi servirà solo il numero (e non l’Iban, attenzione) della carta che desiderate ricaricare. Il massimo ricaricabile, tuttavia, è di appena 250 euro ogni 24 ore. Si tratta pertanto di una soluzione minima ma utile appunto soprattutto in caso di particolare urgenza, con un costo dell’operazione che corrisponde a 3€.