Digitale terrestre, un milione di tv a rischio blackout: ecco quali

Digitale terrestre, attenzione alla brutta sorpresa improvvisa: milioni di televisori potrebbero smettere di funzionare all’improvviso 

Digitale Terrestre, ecco le date da segnarsi per lo switch off
Digitale Terrestre, ecco le date da segnarsi per lo switch off (foto: pixabay)

Arrivato anche maggio, l’Italia si avvicina sempre di più allo swicht-off nazionale atteso per settembre. Da tale periodo, infatti, la nazione inizierà a muoversi per passaggio in DVB-t2 basato sul 5G. Questa permetterà in particolare una miglior qualità della trasmissione, ma non tutti gli attuali dispositivi saranno capaci di supportale la nuova tecnologia. Motivo per cui, senza informarsi e successivamente intervenire, si rischia un blackout totale di milioni e milioni di dispositivi tutto d’un tratto.

Leggi anche: Digitale Terrestre, ecco le date da segnarsi per lo switch off

Digitale terrestre, i dispositivi a rischio per lo switch-off

Foto Pixabay

Secondo quanto riferisce Confindustria Radio Tv, i primi pezzi a rischio sono circa 250 mila vecchi apparecchi “Sd” ancora in circolazione. Caratterizzati da tubo catodico, questi non riceveranno più alcun segnale a partire da settembre. Per giugno 2022 invece, ovvero quando questo processo di emigrazione sarà terminato nell’intero Stivale, saranno a rischio tutti i televisori acquistati prima del 2017.

Ed è infatti proprio questo un primissimo fattore per capire come muoversi o meno: se il dispositivi è acquistato nel suddetto anno, potete stare tranquilli in quanto – a meno che non sia un televisore degli anni precedenti – sarà sicuramente attrezzato per tale novità. Altrimenti bisognerà cambiare dispositivo o, se non troppo datato, affiancargli un nuovo decoder dal prezzo che oscilla tra i 25 e 40 euro per continuare a vedere tutti i programmi.

Ci sono tuttavia due modi per verificare l’idoneità della vostra televisione: verificare innanzitutto se riuscite a vedere in alta definizione tutti i canali HD a disposizione dal canale 501 in poi, oppure provando i canali test 100 e 200. Se in questi dovesse appararvi la scritta ‘Test HEVC Main10’, allora non ci sarà bisogno di nessun cambiamento. Qualora uscisse un quadro tutto nero, invece, bisognerà intervenire il prima possibile.