TIM avverte i clienti Android: Non cliccate su questi link phishing

La compagnia di telefonia mobile TIM ha diffuso una nota ufficiale per mettere in guardia i clienti che utilizzano dispositivi Android riguardo una campagna di phishing ai loro danni.

TIM avverte i clienti Android Non cliccate su questi link phishing
TIM avverte i clienti Android Non cliccate su questi link phishing (foto: pixabay)

Nuova campagna di phishing ai danni degli utenti TIM che utilizzano dispositivi mobili Android. La società fa sapere che è in atto una campagna per carpire informazioni personali agli utenti, comprese le informazioni relative ai metodi di pagamento. Chi ha un dispositivo iOS è invece, pare, al sicuro dalla truffa.

Il messaggio è, infatti, rivolto specificatamente a chi ha un sistema Android mentre, fa sapere l’operatore, l’applicazione malevola non funziona sui dispositivi Apple.

Leggi anche: 5 miliardi per combattere la fame nel mondo? Basta sospendere per un giorno le spese militari

Phishing contro i clienti TIM Android

TIM avverte i clienti Android Non cliccate su questi link phishing
TIM avverte i clienti Android Non cliccate su questi link phishing (foto: pixabay)

Arriva la comunicazione ufficiale da parte di TIM che mette in guardia i propri utenti che utilizzano dispositivi mobili Android. La comunicazione si è resa necessaria perché sono stati rintracciati messaggi sms, segnalati anche dagli utenti stessi, nei quali veniva richiesto di inserire i propri dati personali e di cliccare su link poco chiari.

La compagnia di telefonia mobile, quindi, comunica di essere a conoscenza di questa campagna di phishing che si svolge con SMS che arrivano non soltanto da numeri sconosciuti, che di per sé costituiscono il primo campanello d’allarme, ma anche da numeri presenti nella propria rubrica.

Nella stessa comunicazione si invitano gli utenti che si siano lasciati convincere a cliccare e abbiano effettivamente fornito i dati privati richiesti a ripristinare le impostazioni di fabbrica del dispositivo Android che si possiede e ad utilizzare un altro dispositivo per modificare immediatamente le credenziali di accesso a tutti i sistemi di pagamento che si utilizzano on-line. La comunicazione si conclude con la nota che gli utenti Apple sarebbero esclusi da questa campagna malevola.

Leggi anche: Kenya, disumana la scelta di chiudere i campi profughi: la denuncia di MSF

Anche se possedete un dispositivo iOS non dovete comunque abbassare la guardia, i creatori di malware riescono infatti a trovare strategie per “bucare” anche i prodotti della Mela.