Telegram, perchè piace così tanto la rivale di Whatsapp

Telegram, l’app di messaggistica istantanea diretta concorrente di WhatsApp, sarebbe cominciando a scalare la classifica di gradimento tra gli utenti.

Telegram, perchè piace così tanto la rivale di Whatsapp
Telegram, perchè piace così tanto la rivale di Whatsapp (foto: pixabay)

Telegram, che fornisce servizi di messaggistica come la concorrente WhatsApp, sta rapidamente diventando la preferita tra gli utenti. Ecco perché.

Leggi anche: Coldiretti, regalati ai centri antiviolenza di Pavia Vigevano e Voghera 300 kg di prodotti

Cosa distingue Telegram?

Telegram, perchè piace così tanto la rivale di Whatsapp
Telegram, perchè piace così tanto la rivale di Whatsapp (foto: pixabay)

Dopo l’ultimo aggiornamento sui termini di servizio e la gestione della privacy da parte di WhatsApp, molti utenti stanno cercando un valido sostituto per la loro app di messaggistica istantanea. Alcuni termini introdotti dall’app, infatti, non piacciono.

Per questo motivo tanti stanno iniziando a scegliere la concorrente: Telegram. Chi utilizza questa app, prodotta da una società senza scopo di lucro fondata da un imprenditore russo con sede a Dubai, fa notare come vi siano diverse qualità che la rendono migliore di WhatsApp.

Innanzitutto su questa app i messaggi si autodistruggono già in maniera completamente autonoma, una caratteristica che invece WhatsApp Deve ancora introdurre. Un altro aspetto che piace molto agli utenti è la possibilità di modificare e applicare filtri alle foto e ai video prima di condividerli. Si tratta di un altro aspetto che renderebbe questa app migliore della concorrente: WhatsApp non ha un sistema interno per modificare le foto ed è quindi necessario passare per app terze se si vogliono applicare filtri divertenti o trasformare un video in qualcosa di più interessante.

Leggi anche: Telescopio spaziale ha scoperto il resto più grande di Supernova mai visto ai raggi X

Terzo aspetto che gli utenti trovano positivo in Telegram è che è possibile condividere file molto pesanti e creare gruppi con anche 200.000 utenti. Dal punto di vista della sicurezza, l’app utilizza una tecnologia diversa che non è la crittografia end-to-end ma una combinazione di crittografia simmetrica AES a 256-bit unita a crittografia RSA a 2048-bit che si concludono con lo scambio di chiavi sicuro Diffie-Hellman.

Ultima caratteristica che sta piacendo molto a chi ha deciso di mollare WhatsApp per Telegram è la possibilità di avere sincronizzati i messaggi su tutti i dispositivi e quindi poter iniziare a scrivere sul telefonino e completare il messaggio con, per esempio, un allegato da computer.

La migrazione di molti utenti da WhatsApp è avvenuta a seguito delle modifiche nei termini di utilizzo che, nell’intenzione della app di messaggistica istantanea, dovrebbe trasformare una semplice piattaforma di messaggi in una vera e propria vetrina e in un mercato digitale.