Mutuo casa al 100%: ecco come ottenerlo anche se non si dispone della liquidità necessaria. Ci sono due vie alternative anche per questo nuovo 2021. 

Comprare casa, malgrado questo periodo difficile e tutte le difficoltà economiche annesse, resta una delle grandi priorità di molti italiani per questo nuovo 2021. E il tutto passa inevitabilmente per il famoso mutuo, il primissimo grande ostacolo per abbracciare il grande sogno di un’abitazione propria. Ciò che non si sa, piuttosto, è che esistono anche degli aiuti statali e non solo per chi si pone tale traguardo e non usufruire della liquidità necessaria per procedere in maniera indipendente.

Mutuo casa al 100%: come ottenerlo nel 2021 

Equitalia
Pixabay

Esiste infatti il fondo CONSAP, ovvero un budget pubblico che spesso offre accesso ai mutui pari al 100% del valore dell’immobile. Si tratta di un aiuto dello Stato per tutti i cittadini che intendono acquistare la loro prima abitazione. Basta avere i requisiti necessari per aderire all’iniziativa e attingere dal fondo pubblico. E tra l’altro questo, con la legge 176 del 18 dicembre scorso, è stato anche rifinanziato dopo aver esaurito in precedenza i propri fondi.

Leggi anche: Bonus mobili: la Legge di Bilancio regala un extrabudget 

Per aderirvi, come detto, non si devono possedere altri immobili e quello che si acquista non deve essere di lusso. Ci sono una serie di banche aderenti a quest’iniziativa, le quali valuterà i requisiti e stabilirà se il richiedente può rientrare o meno nella specifica. A quel punto sarà l’istituto stesso a gestire la richiesta e a procedere eventualmente con la delibera del finanziamento.

Potrebbe interessarti anche: Imu: anche in questo caso la tassa non va pagata

Una via alternativa, altrimenti, è osservare alcune specifiche offerte che le banche offrono. Ci sono molte che anche sono disposte a erogare fino al 100% del valore dell’immobile desiderato. Ma in entrambi i casi bisogna tener ben presente un aspetto, ovvero il criterio di calcolo applicato per emettere la cifra.

Sia con la CONSAP che con le banche direttamente, infatti, offrono un finanziamento che è il rapporto tra l’importo più basso della perizia del tecnico il prezzo dell’immobile. Il che significa che se quest’ultimo fosse superiore a quanto stabilito dal perito, la banca procederebbe con una percentuale inferiore al 100%. Anche in caso di aiuto pubblico. Il prezzo proposto, quindi, assume un’importanza fondamentale nella vicenda.