Truffa call center in Italia: si registrano numerose segnalazioni in questi giorni. Attenti se ricevete questa telefonata con questo pretesto.  

Nuova truffa telefonica in Italia: l’allarme è stato lanciato dall’Unione Nazionale Consumatori, vittima inconsapevole di quanto sta accadendo in questi giorni. Sono stati in tanti, infatti, gli utenti che hanno ricevuto una telefonata da impostori che si spacciano per personale dell’UNC. E il fenomeno si è registrato anche in diverse e non ravvicinate realtà italiane.

Truffa call center: nuove segnalazioni in Italia

Pixabay

L’inganno avviene precisamente attraverso due telefonate. In una prima si informa di un immediato aumento delle utenze in arrivo nei prossimi mesi. In una successiva, invece, si invita a un cambio di gestore al fine di ottenere un vantaggio economico con piani tariffari decisamente più vantaggiosi rispetto ai rialzi annunciati in precedenza.

Leggi anche: Truffa Enel: attenzione a questo messaggio via email 

Il caso ha voluto che tra i  cittadini contattati rientrasse anche Massimiliano Dona, addirittura il presidente dell’associazione dell’Unione Nazionale Consumatori. Una volta staccato il telefono avendo compreso il tentativo di frode, ha immediatamente denunciato il tutto inviando tutte le indagini del caso. Per il momento non sono stati individuati i responsabili, ma si esclude la pista che vedrebbe i falsi rappresentanti UNC lavorare direttamente per alcune compagnie telefoniche.

Leggi anche: Truffa sms, a rischio i clienti di Intesa San Paolo

Più verosimile, piuttosto, che si tratti di uno o più call center che lavorano per più di una compagnia. Così come non è escluso però che dietro tutto questo ci sia una società specializzata nel raccogliere apprezzamenti e lamentele dei consumatori in merito ai propri gestori telefonici. In ogni caso lo scopo sarebbe quello di chiudere il maggior numero di accordi possibili, anche a costo di creare vere e proprie truffe per raggiungere la meta fissata.