Pixabay

Milano, imprenditore accusato di aver drogato e violentato 18enne. Nella sua abitazioni rinvenuti diversi tipi di stupefacenti. 

Le accuse nei suoi confronti sono molto gravi. A Milano, la polizia ha infatti accusato un imprenditore di aver drogato una ragazza di 18 anni per poi violentarla. Le indagini sono iniziate quando la giovane è stata ricoverata alla clinica Mangiagalli dove i medici hanno potuto accertare le violenze subite.

Gli inquirenti a quel punto hanno avviato a un’inchiesta che li ha portati ad accusare un noto imprenditore della zona di nome Alberto Genovese, diventato famoso per essere stato il fondatore del celebre portale Facile.it. Da quanto si apprende, l’uomo avrebbe organizzato una festa il 10 Ottobre, ma non è chiaro se a questa fosse presente solo la ragazza o altre persone.

In seguito avrebbe obbligato la 18enne ad assumere diversi tipi di stupefacenti, tra cui cocaina e ketamina, e dopo averla stordita, l’avrebbe ammanettata a un letto e violentata. 

Leggi anche: Firenze, Renzi indagato per finanziamento illecito nell’inchiesta Open

Milano, imprenditore accusato di stupro: la sua abitazione messa sotto sequestro

Pixabay

Ma uno dei particolari più agghiaccianti riguarda la presenza di una guardia del corpo dell’imprenditore fuori dalla stanza a controllare che nessuno lo potesse disturbare mentre era intento a compiere questo atroce crimine.

Gli agenti hanno già posto sotto sequestro la sua abitazione e ritrovato al suo interno diversi tipi di stupefacenti e alcune tracce che sembrerebbero confermare la versione fornita dalla ragazza. L’arresto di Genovese è scattato nel fine settimana in quanto si è ritenuto che il rischio di fuga dell’imprenditore fosse altamente probabile.

Naturalmente di fronte a un episodio di questa gravità, e con i giornali che continuano ad associare il nome dell’azienda a quello di Genovese, Facile.it ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui ha dichiarato che l’uomo ha alsciato la’zienda nel 2014 “e non ha oggi alcun ruolo operativo nella nostra azienda. Per rispetto di tutte le persone coinvolte nella faccenda, riteniamo che al momento sia corretto non commentare oltre. Ricordiamo che la proprietà di Facile.it è detenuta oggi dal fondo di investimento EQT e dal fondo Oakley“.

Leggi anche: Catania, scoperta casa degli orrori: anziani legati e maltrattati