Liguria, emergenza maltempo: esonda il torrente Borsa. Alcune case sono rimaste isolate, mentre si è verificata una frana che per fortuna non ha causato feriti. 

In Liguria è ufficialmente scattata l’emergenza maltempo. Il torrente Borsa, che si trova nel comune spezzino di Maissana, è infatti esondato in una strada comunale. Alcune casa si sono ritrovate isolate.

La corrente inoltre, ha portato via diversi mezzi pesanti, tra cui anche un camion che è finito incastrato in una zona vicino al ponte della Superstrada 253. Una frana si è invece verificata, a pochi metri da un’automobile che stava passando in quel momento, sulla strada provinciale tra Maissana e Tavarone. Dalle informazioni, il conducente del mezzo sarebbe rimasto illeso e non avrebbe riportato ferite. 

Leggi anche: Novara, tragedia in autostrada: finisce fuori dalla corsia per scansare due cinghiali

Allerta meteo in Emilia Romagna, molti comuni decidono di chiudere le scuole

Nella serata di ieri è stata diramata dalla Protezione Civile un’allerta meteo su buona parte dell’Emilia Romagna. Bollino rosso per le zone in montagna e bollino arancione per la collina. Nella giornata di oggi sono previste delle raffiche di vento che potrebbero superare i 100 Km/h. Una situazione che portato ieri molti comuni a decidere di non aprire le scuole.

La maggior parte delle amministrazioni ha dato comunicazione ai cittadini di questa situazione tramite i propri profili social. Si è inoltre chiesto alla popolazione di svuotare i balconi da qualunque oggetto, per paura che durante il maltempo questi potessero cadere sulla testa dei passanti. Sembra ormai assodato che l’autunno abbia definitivamente preso il posto dell’estate. Nei prossimi giorni sono infatti attesi maltempo e precipitazioni su tutto il paese, ma in particolar modo nel Nord Italia.

Leggi anche: Coronavirus, governo pensa a proroga stato di emergenza