Pensioni, Fornero: “Contenta per cancellazione Quota 100, era un inganno”. L’ex Ministra ha rilasciato un’intervista ad Adnkronos per parlare della riforma previdenziale. 

Alcuni giorni fa, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dichiarato che Quota 100 non sarà riconfermata alla sua scadenza, mettendo così fine alle indiscrezioni che parlavano di un confronto continuo con i sindacati per cercare una soluzione alternativa a questa misura sul versante previdenziale.

Un annuncio che è stato accolto con un certo entusiasmo dall’ex Ministra Elsa Fornero secondo cui Quota 100 era “solo una promessa per ottenere un consenso di breve periodo. Quota 100 è un favore per alcuni ma anche un inganno perché molto diversa da quanto era stato annunciato”.

Nel corso di un’intervista rilasciata ad Adnkronos, la Fornero si è poi lamentata del provvedimento Opzione Donna che a suo parere risulta una misura punitiva nei confronti delle donne. Quale sarà dunque la soluzione in ambito previdenziale per poter superare Quota 100 senza però costringere le persone ad andare in pensione all’età di 67 anni?. 

Leggi anche: Pensioni, Conte annuncia che Quota 100 non sarà rinnovata: l’ira di Salvini

Pensioni, Fornero: “Bisogna aiutare chi ha perso il lavoro”

Secondo l’ex Ministra il compito dell’esecutivo deve essere quello di “attivarsi per riprendere un percorso che era già iniziato: l’Ape social veniva esattamente incontro a quello che ieri il presidente del consiglio ha chiamato un disagio sociale. E il disagio non riguarda esattamente il percettore di pensione con quota 100 ma quelli che hanno perso il lavoro, che faticano a trovarne un altro”.

Anche perché a suo giudizio la vera problematica da affrontare riguarda coloro che hanno perso il lavoro e si ritrovano in forte difficoltà nel trovare una nuova occupazione. Per questa categoria di persone “è giusto intervenire con una valutazione come l’Ape sociale ha fatto in questi anni magari allargando l’ingresso ai lavori usuranti o gravosi. Oppure prendere misure che vadano nella direzione di aiutare le persone maggiormente in difficoltà”.

Leggi anche: Pensioni, il governo al lavoro per soluzioni alternative a Quota 100