Carte fedeltà nei supermercati, occhio alle truffe: queste sono finte

Offerte speciali nei supermercati, attenzione alle truffe: l’allerta della Polizia Postale sui premi fedeltà che nascondono un concreto pericolo

Truffe supermercati
Supermercato (Pexels)

L’inflazione causata dalla crisi energetica e dalla guerra sul fronte ucraino ha causato un netto aumento dei prezzi generali, compresi quelli dei beni primari. Lo dimostra l’incremento dei costi che si registra per la spesa alimentare, una realtà sempre più grave e difficoltosa per numerose famiglie. Un quadro complesso che comprende anche bollette salate da sostenere con l’inevitabile necessità di tagliare i costi dove è possibile. A questo proposito si inseriscono numerose truffe di malfattori che approfittano delle dilaganti difficoltà per avere maggiori possibilità. La Polizia Postale ha segnalato l’inganno delle offerte speciali dei supermercati che promettono premi e buoni fedeltà ma nascondono un grave e concreto pericolo di perdita economica.

Truffe dei supermercati: l’allerta della Polizia Postale

Truffe supermercati
Telefono (Pexels) – Haircare.it

Con l’aumento dilagante dei costi sulla spesa, a cui si aggiunge il caro-energia che rende le bollette sempre più salate, la necessità di risparmiare dove è possibile è sempre più diffusa. Anche la spesa alimentare subisce rincari considerevoli, e la ricerca di supermercati convenienti e offerte speciali per l’acquisto di alimenti e beni primari è ormai comune a molte famiglie. In questo quadro difficoltoso e complesso si aggiunge un ulteriore pericoloso elemento che potrebbe causare ulteriori perdite economiche.

Si tratta delle truffe ideate da malfattori che cercano di approfittare della precaria condizione economica per avere maggiore presa sulle vittime. Lo segnala la Polizia Postale con un comunicato ufficiale per divulgare le informazione circa l’ultima truffa riguardante proprio le offerte dei supermercati. L’inganno si erge su alcuni falsi siti di celebri catene di supermercati, portali in cui vengono proposte offerte speciali e premi fedeltà in realtà inesistenti. Il raggiro dei truffatori è quello di sfruttare il nome di noti colossi del settore della grande distribuzione per riuscire a impossessarsi di dati sensibili presenti all’interno del telefono.

Più precisamente la truffa prevede l’offerta di un appetibile buono spesa pari al costo di 500 euro, una falsa promessa che consiste in una vera e propria esca per le prede. Al fine di accedere al finto buono speciale risulta infatti necessario scaricare un’applicazione che a sua volta prevede una registrazione dell’utente. Attraverso questo passaggio, i truffatori potranno accedere indisturbati allo smartphone con relativi gravi e concreti rischi.

Truffe supermercati
Supermercato (Pixabay)

La Polizia Postale precisa di diffidare di richieste dettagliate e registrazioni, appurando eventuali sconti e offerte unicamente sui siti ufficiali dei supermercati di interesse. Diffidare di promozioni e offerte è fondamentale per non incappare in truffe spiacevoli, affidandosi solo a portali verificati.

Impostazioni privacy