Richiamo alimentare, allerta per un prodotto di supermercato

Si moltiplicano i controlli del Ministero della Salute. In molti prodotti presenti nei supermercati sono state trovate tracce di ossido di etilene

polpette al sugo
(pixabay)

I controlli sui prodotti alimentari sono sempre più numerosi. La spinta viene sia dalle direttive della Comunità europea sia dall’incrementata attività del Ministero della Salute. Le contaminazioni più frequenti sono causate da errori nella gestione della temperatura del prodotto sul banco del supermercato, quindi troppo calda o troppo fredda.

Questo può comportare una degradazione dell’alimento prima della scadenza segnata sulla confezione. In altri casi a creare il problema sono i packaging difettosi all’origine. Ad esempio, se un prodotto sottovuoto non viene sigillato adeguatamente, si degraderà molto rapidamente.

Uno dei casi più frequenti che si è riscontrato negli ultimi tempi è la presenza di ossido di etilene oltre i limiti. L’ossido di etilene è un gas utilizzato nelle industrie per sterilizzare e sanificare. Serve per prevenire la comparsa di muffe e batteri, ma se ingerito, è dannoso. Può provocare cefalee croniche e problemi gastrointestinali. Nei casi più gravi intacca anche l’apparato respiratorio.

Richiamo alimentare, le polpette al pomodoro di Naturhouse

Richiamo alimentare, ossido di etilene in integratore Erba Vita
Richiamo alimentare, ossido di etilene in integratore Erba Vita (foto: pixabay)

Il ministero della Salute ha segnalato il richiamo precauzionale da parte del produttore di un lotto di polpette al pomodoro a marchio Naturhouse per la “presenza di tracce di ossido di etilene in concentrazioni superiori ai limiti”. Il prodotto in questione è venduto in confezioni da 280 grammi con il numero di lotto 46077 e la data di scadenza 27/05/2023.

Leggi anche: Cedolino pensioni INPS: ecco tutte le voci consultabili on line

Le polpette al pomodoro richiamate sono state prodotte per Naturhouse da Nutrisens – Bocage nello stabilimento di Loudun, Cedex Sammarçolles, in Francia.

Leggi anche: Inps, al via il nuovo servizio. In pochi lo conoscono

A scopo precauzionale, l’azienda raccomanda alle persone in possesso di confezioni con il numero di lotto segnalato di non consumare il prodotto e restituirlo al punto vendita d’acquisto. Per ulteriori informazioni è possibile contattare Naturhouse al numero 0532 907080 oppure all’indirizzo e-mail segreteria@naturhouse.it