Banconote rare, questa vale un botto: come riconoscerla 

Banconote rare, hai mai visto un 20 euro così? Controlla subito nel portafogli e a casa: potresti farti un grosso regalo 

Foto Pixabay

Non solo le monete: anche le banconote che maneggiamo ogni giorno potrebbero essere rare e di conseguenza valere molto di più di quanto ufficialmente riportato. Riconoscerle in questo caso è anche più complicato, perché non ci sono icone differenti sul retro o piccoli dettagli che – a differenza delle monete – aiutano a capire la specialità.

Bisogna notare in questo caso il codice seriale riportato sul retro in alto a destra e capire se vi sono più numeri uguali consecutivi, il che farebbe aumentare il valore di quel taglio, oppure risalire all’anno di produzione di quella versione. Se questo dovesse essere parecchio datato, di conseguenza il valore potrebbe schizzare di parecchio.

Banconote rare, hai mai visto un 20€ così? 

Un esempio arriva dal sito Cartamoneta.com, sito specializzato proprio nella vendita di determinati elementi.

Banconta da 20 euro prima edizione

Come si evince nella foto in alto, esiste questo 20 euro che arriva a valere addirittura 10 volte il proprio valore effettivo arrivando a una valutazione totale di 200 euro totali. In promozione, questo poi cala a 184 euro. Il motivo? Si tratta di una prima serie del 2002 targata J002.

Leggi anche: Gratta e Vinci, è vincente? Come capirlo senza nemmeno grattare

Ritrovarsi un pezzo simile, il che oggi giorno sembrerebbe abbastanza difficile, potrebbe portarvi a guadagnare all’incirca lo stesso valore se proposta nelle sedi opportune fisiche e on line. E’ chiaro che lo stesso non dovrebbe essere usurato, piuttosto tenuto in condizioni buone e soprattutto ottime per essere monetizzabile.