La favola di Di Lorenzo: da disoccupato alla finale di Wembley. Un sogno

Una delle favole più belle che stiamo vivendo ad Euro 2020 è quella del difensore azzurro Di Lorenzo, che non vuole smettere di sognare

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Di Lorenzo (@dilorenzo22)

Una della favole più belle che tutta Italia sta vivendo ad Euro 2020 è quella di Giovani Di Lorenzo. Il difensore del Napoli e della Nazionale sta crescendo partita dopo partita, ed anche stasera in finale contro l’Inghilterra ci si aspetta tantissimo da un ragazzo che non ha mai smesso di credere nelle proprie possibilità. La sua carriera è stata sempre in salita, e per arrivare a giocarsi la finalissima di Wembley ha dovuto sudare tantissimo.

Il destino è stato davvero incredibile per lui. Perché quando pensava di dover rassegnarsi ad una carriera di secondo piano nel mondo del calcio sono arrivate per lui sorprese a ripetizione. E salti di qualità che l’hanno portato ad indossare la maglia da titolare nel gruppo di Roberto Mancini.

Ora, arrivato all’ultimo atto di un Europeo esaltante, spera solo di poter festeggiare insieme ai suoi compagni ed a tutta Italia. L’avversario di stasera non è di quelli facili, anche perché si affronta una grande Inghilterra che gioca in casa.

La favola di Giovanni Di Lorenzo: dalla C alla Nazionale

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giovanni Di Lorenzo (@dilorenzo22)

Tutti i giornali nazionali hanno esaltato nelle scorse ore la favola di Giovanni Di Lorenzo. Con la sua storia avvincente che sta davvero emozionando tutta l’Italia. Infatti quattro anni fa il terzino azzurro militava in serie C nelle fila del Matera, ma era rimasto anche per qualche mese senza contratto. Poi il salto all’Empoli dei miracoli di Sarri.

Il passaggio in serie A con i toscani e l’approdo poi al Napoli. Prima svolta della sua carriera con gli elogi della critica per essersi distinto tra i migliori difensori del campionato. Tante le partite importanti tra le fila dei campani, poi la prima chiamata da Roberto Mancini e l’approdo tra i convocati per Euro 2020.

Leggi anche: Euro 2020, quanto incassa l’Italia se vince la finale? Cifra impressionante

Leggi anche: Lorenzo Insigne, non immaginereste mai il suo primo lavoro. Vi stupirà

La cavalcata da titolare dopo l’infortunio a Florenzi e tante prestazioni che hanno convinto anche gli ultimi scettici nei suoi confronti.