“Rebel Moon”, film Netflix sulla falsa riga di Star wars e Kurosawa

La fantascienza prolifera su Netflix. In programma “Rebel Moon”, un film firmato dal regista Zack Snyder, esperto di zombie

guerre stellari
(Facebook)

La fantascienza è un genere che ha sempre avuto appeal nel grande pubblico. Ha iniziato il suo carattere divulgativo con scrittori del calibro di Asimov, per poi cedere il passo alle pellicole cinematografiche.

Star Wars (Guerre stellari) è una saga che ha attraversato generazioni di appassionati. Lo stesso dicasi per Star Treck. La fantascienza è un evergreen, per la sua capacità di intrattenere l’immaginario soggettivo dietro metafore contemporanee.

I prodotti di maggior successo del pubblico e della critica, contengono più chiavi di lettura, quella di superficie, mirata principalmente al divertimento, e quella più profonda, che sovente articola delle lucide riflessioni sulla contemporaneità.

Col passare dei decenni il registro fantascientifico si fa sempre più cupo, accostandosi fortemente alle distopie classiche.

Netflix contiene un buon catalogo di prodotti di fantascienza. E’ in previsione una produzione che vede come regista Zack Snyder, autore del genere zombie nuova maniera. La collaborazione tra Netflix ed il cineasta porterà alla creazione di un nuovo prodotto filmico, “Rebel Moon”.

Leggi anche: “We the people”, su Netflix la serie animata prodotta dagli Obama

“Rebel Moon”, quello che sappiamo sul nuovo film Netflix

kurosawa
(Facebook)

Zack Snyder ha confessato che questo film sarà un tributo verso George Lucas (Star Wars) ed Akira Kurosawa (I sette samurai).

Trama: La vita di una pacifica colonia ai limiti della galassia è minacciata da un tiranno di nome Balisarius. I cittadini inviano nello spazio una ragazza dal passato oscuro e compromesso, alla ricerca di un esercito in grado di far fronte al tiranno, e riscattare così le sorti del pianeta.

Leggi anche: Il regista nudo 2, su Netflix esce la seconda stagione della serie giapponese

Zack Snyder ha dichiarato a The Hollywood Reporter: “È una lettera d’amore per la fantascienza e anche un’avventura colossale. La mia speranza è che anche questa storia, come quella di Army, possa diventare un’enorme IP di successo e un universo nel quale costruire altre avventure.