Ritiro alimentare prodotto Conad: trovate tracce di soia. Scatta l’allerta

Ritiro alimentare per un prodotto in distribuzione nei supermercati Conad: scatta l’allerta del Ministero della Salute. Tutti i dettagli

Nuovo ritiro alimentare
Scaffali supermercato (Pixabay)

Nuovo ritiro alimentare per un prodotto potenzialmente dannoso in Italia. E’ stato ancora una volta il sito del ministero della Salute a far scattare l’allarme nelle scorse ore a causa di presenza di soia all’interno di un alimento presente negli scaffali dei supermercati Conad. Su portale del ministero tutti gli elementi sul prodotto che risulta molto comune anche se proveniente dall’estero.

Si tratta di farro in scatola, ma dall’analisi accurata dell’alimento si è scoperto che invece il lotto conteneva soia. Proprio per questo motivo è scattata l’allerta, soprattutto per le persone allergiche alla soia, che credendo di aver acquistato farro potrebbero correre seri rischi. Si consiglia di leggere attentamente le indicazioni fornite per scongiurare orni pericolo. Anche perché in queste ore, a seguito della segnalazione, è stato indicato il richiamo del prodotto.

Leggi anche: Graduatorie Terza fascia ATA, arriva la proroga per l’inoltro della domanda

Che dovrà essere riconsegnato al punto vendita Conad acquistato ovviamente senza essere consumato. Tanti i richiami su prodotti alimentare negli ultimi giorni, con alimenti dannosi alla salute prontamente individuati grazie ai controlli efficaci delle autorità.

Ritiro alimentare, prodotto ritirato dal commercio

Nuovo ritiro alimentare
Scaffali supermercato (Pixabay)

Il ministero della Salute ha fornito tutte le informazioni sul ritiro alimentare del prodotto Conad. Si tratta come anticipato di farro in scatola “I cotti a vapore” in quanto il lotto in questione presenta soia invece che farro. E potrebbe risultare dannoso per i soggetti allergici. Il farro che invece è soia è venduto in confezioni da 3×150 grammi.

Il ministero della Salute ha fornito anche il numero di lotto: LE2G327 e la scadenza: 31-12-2024. L’alimento è prodotto dall’azienda Globus Konzervipari zrt di Debrecen in Ungheria. La raccomandazione resta quella di controllare tutte le confezioni di farro in scatola leggendo attentamente il lotto e la scadenza. E di riconsegnare in caso di corrispondenza con quello segnalato al punto vendita Conad.

Leggi anche: Se hai questo oggetto sei ricco: il suo valore è clamoroso. Ecco quale

L’azienda provvederà al rimborso della cifra spesa o alla sostituzione con un lotto non contenente soia. Tutte le ulteriori indicazioni sul portale del sito del ministero della Salute.