Assegno unico per i figli: il Senato dà il via libera. Le cifre

Assegno Unico per i figli: il Senato ha dato il via libera con la votazione che ha raccolto ben 227 voti a favore. Scopriamo tutti i dettagli

Via libera all'assegno unico
Famiglia unita (Foto Pixabay)

Arrivato il sì atteso in Senato per un provvedimento che nelle settimane scorse era già stato approvato dalla Camera. Nelle scorse ore a Palazzo Madama si è arrivati alla votazione sull’assegno unico familiare. Con la votazione che ha visto la quasi totale prevalenza dei si con 227 voti e solo quattro astenuti. Grande entusiasmo per il ministro delle Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti che definisce storico il provvedimento adottato.

Con l’inizio “di un nuovo tempo per il paese in ottica ripartenza e nuove generazioni”. Dal primo luglio dunque il provvedimento potrà entrare in vigore, con la cifra dei 250 euro previsti per ogni figlio. Il provvedimento resterà mensile, e proprio per questo c’è grande soddisfazione per le forze politiche che lo hanno approvato all’unanimità.

Leggi anche: Cashback, cambia la cifra rispetto ai 1.500€ promessi?

Ma la gioia è forte anche per le persone che attendevano questo provvedimento. E che da luglio potranno beneficiare di uno strumento in più per combattere questa crisi che si sta abbattendo con violenza soprattutto tra le famiglie in fortissima difficoltà economiche.

Assegno unico per i figli: giornata storica per l’Italia

Via libera all'assegno unico
Famiglia in montagna (Foto Pixabay)

Assegno unico per i figli: con il sì del Senato arrivato nel pomeriggio di oggi si può parlare di giornata storica. In quanto dal prossimo mese di luglio le famiglie con figli potranno beneficiare di questo sostegno mensile. Con la cifra di 250 euro a figlio che potrà dare maggiori risvolti economici alle famiglie numerose.

La somma potrebbe essere ancora maggiore in caso di figli affetti da disabilità, con i vari casi che verranno analizzati nel momento della richiesta. Il governo ha stanziato un valore di 20 miliardi per sovvenzionare questa misura di sostegno.

Leggi anche: Cosa fa adesso Raffaella Fico? Interessi e guadagni della showgirl

Un ulteriore passo in avanti per il governo che si sta dimostrando al fianco delle persone soprattutto in un periodo di difficoltà come quello che stiamo vivendo. Ma tutto questo basterà?