Incentivi Auto, in una regione italiana è boom di richieste: esauriti i fondi

Un enorme successo per gli incentivi auto nella Regione Lombardia: esaurita la dotazione del bando.

(Pixabay)

Valanga di richieste per gli incentivi auto in Lombardia: alle 12 dello scorso martedì tutte le risorse, pari a circa 16 milioni duro, risultavano già prenotate. Ancora disponibili i contributi per l’acquisto di veicoli e ciclomotori green. A darne la notizia Raffaele Cattaneo, assessore all’ambiente e al clima della Regione Lombardia: Un successo – ha commentato l’Assessore – che va al di là delle aspettative. Non pensavamo che gli incentivi si esaurissero in così poco tempo. Evidentemente il bando ha intercettato un bisogno reale.”

Visto il successo dell’iniziativa, la Regione sta valutando di stanziare ulteriori risorse per l’anno corrente. In caso contrario la questione sarà rimandata al 2022, quando potranno essere utilizzati gli altri 18 milioni già messi a bilancio.

Leggi anche: Bonus 100, a rischio restituzione alcune fasce di reddito

Il successo del bonus auto: tutti i dati

Oltre la metà dei contributi richiesti è stata destinata all’acquisto di veicoli ad emissioni zero. Si registrano in tutte 3.209 prenotazioni presso i concessionari: 1081 per le auto a zero emissioni con radiazione di un veicolo più inquinante, 704 per le auto ibride, 606 per veicoli a zero emissioni senza radiazione di veicolo più inquinante, 493 per veicoli tradizionali a benzina, 191 per i veicoli a metano o GPL e 54 per le auto diesel.

Per quanto riguarda la classifica delle città, Milano si trova in testa, con 723 richieste (pari al 22% del totale). Seguono Brescia 530 prenotazioni, Bergamo con 436, Varese con 404, Monza e Brianza con 288, Como con 202, Lecco con 133, Mantova con 126, Cremona con 121, Sondrio con 97, Pavia con 86 e infine Lodi con 68.

Leggi anche: Novità ARERA: quasi 200 euro di sconto su Acqua, Luce, Gas. L’accredito è automatico

Statistiche che appaiono rassicuranti, nella regione italiana più colpita dal Covid. A livello mondiale, infatti, il settore automotive risulta uno dei più colpiti dall’impatto economico della pandemia: si stima un calo del 17% delle vendite nel 2020.