Whatsapp, continuano i problemi per l’app di Zuckerberg, che nella classifica download delle app, scende al quinto posto scavalcata da Telegram e Signal.

Pixabay

Nel mese di gennaio Telegram ha superato WhatsApp nella lista delle applicazioni più scaricate al mondo (escludendo naturalmente, quelle che riguardano il gaming).

Un balzo netto, che testimonia in modo inequivocabile la difficile situazione in cui si trova la piattaforma di messaggistica di proprietà di Facebook. Pesa soprattutto la rivolta degli utenti a seguito del nuovo aggiornamento della privacy, poi posticipato da WhatsApp per placare le polemiche.

E a beneficiare di questa crisi, è stato soprattutto l’app russa. I dati forniti da Sensor sono infatti inequivocabili: Telegram ha registrato un numero di download pari a 63 milioni, triplicando le installazioni rispetto a gennaio del 2020.

Leggi anche: Whatsapp, una nuova icona cambia per sempre i gruppi

Whatsapp, i prossimi mesi saranno decisivi per il futuro della piattaforma

WhatsApp
Pixabay

Al secondo posto di questa classifica troviamo Tik Tok. E Whatsapp? L’app di Zuckerberg deve accontentarsi di un quinto posto che certifica il momento di crisi con cui è iniziato questo nuovo anno.

I prossimi mesi rischiano dunque di essere decisivi per Whatsapp, in quanto non è dato sapere cosa accadrà se la piattaforma non si dimostrerà in grado di frenare una fuga di utenti che inizia a farsi sempre più preoccupante. 

Leggi anche: Whatsapp, ecco come recuperare i messaggi cancellati

Anche perché, tra tre mesi scadrà la proroga annunciata sull’entrata in vigore della nuova informativa sulla privacy, e considerato tutti gli errori di comunicazione commessi fino ad adesso, non è affatto scontato che Whatsapp riesca a porsi in maniera credibile nei confronti degli utenti.