Tik Tok cambia: dal 9 febbraio il social di video che spopola tra i giovanissimi modificherà le proprie procedure di autenticazione e metterà in atto alcune strategie per impedire ai minori di 13 anni di utilizzare i suoi servizi.

Tik Tok ha dovuto prendere una posizione e modificare le proprie policy a seguito dei tristi fatti di cronaca che hanno visto come protagonisti suoi giovanissimi utenti.

Leggi anche: Madonna contro Instagram: “Ruberà i nostri segreti più intimi”

Tik Tok: cosa cambierà il 9 febbraio

Tik Tok in arrivo nuove misure per verificare l'età degli utenti
(fonte: Pixabay)

Con una comunicazione al Garante della Privacy, Tik Tok ha espresso la volontà di mettere in atto un blocco per gli utenti minoro di 13 anni che utilizzano l’app in Italia, utilizzando sistemi di intelligenza artificiale e mettendo gli utenti del social in grado di segnalare ciò che potrebbe sfuggire agli algoritmi.

In particolare a partire dal 9 febbraio, verrà chiesto a tutti gli utenti italiani di indicare nuovamente la propria data di nascita. Se la data di nascita indicherà un utente minore di 13 anni, l’account verrà automaticamente rimosso.

A queste misure si affiancherà un aumento nel numero di moderatori per la lingua italiana, che avranno il compito di controllare i contenuti pubblicati. Diventerà poi più chiaro, tramite banner, come trasformare il proprio profilo da pubblico a privato. Attenzione particolare verrà puntata infine sul ruolo dei genitori.

Leggi anche: Tik Tok, Garante Privacy avvia istruttoria: poca chiarezza su trattamento dati minori

Insieme al lavoro di Tik Tok, anche Telefono Azzurro e il Garante della Privacy avvieranno una campagna di sensibilizzazione per aumentare la tutela nei confronti dei minori, di nuovo sottolineando il ruolo dei genitori nel vigilare sui comportamenti dei propri figli quando sono online.