Madonna contro Instagram: “Ruberà i nostri segreti più intimi”

La pop star Madonna si è scagliata contro Instagram a causa delle nuove politiche di privacy che saranno applicate a partire da domani.

A partire da domani inizierà una dittatura.

Questo il messaggio, molto forte e di sicuro impatto che la pop star Madonna ha voluto lanciare ai suoi fans. Il bersaglio era Mark Zuckerberg e le nuove politiche di privacy che Instagram si accinge ad adottare, che consentiranno alla piattaforma di spiare gli utenti e vendere i dati acquisiti ai governi. 

Madonna, il suo messaggio su twitter

Questo il messaggio che la cantante ha scritto su Twitter: “A partire da domani, le nuove politiche di cyber-sorveglianza di Instagram consentono a Mark Zuckerberg di spiare voi e la vostra famiglia, rubare i vostri segreti più intimi e controllare il rispetto degli ordini governativi attraverso tutti i vostri dispositivi – compreso il televisore – e vendere i vostri dati al governo e all’industria o punirvi per disobbedienza. #dittatura”. 

Leggi anche: Pishing, attenzione alla truffa sulle pagine Facebook

Facebook, a breve Instagram e Messenger in un’unica chat

Pixabay

Alcuni mesi fa Facebook ha dichiarato ufficialmente che a breve le chat di Instagram e Messenger verranno fuse in un unico contenitore.

Gli utenti avranno dunque la possibilità di chattare in un’unica piattaforma con diverse funzioni oltretutto che fino a questo momento non sono mai state rese disponibili. L’azienda di Mark Zuckerberg inoltre, nel suo comunicato ufficiale, ha affermato che questa futura chat unica godrà dello stesso sistema cifrato che utilizza al momento WhatsApp.

Si tratta di un’operazione di grande importanza per Facebook per due motivi. Il primo consiste nel fatto che si aggiunge un altro tassello alla costruzione di un’unica infrastruttura social in cui l’utente esce il meno possibile, il vero sogno dichiarato di Zuckerberg.

Leggi anche: Instagram, down della piattaforma: non si caricano i feed

Il secondo è che questa decisione permetterà di affrontare al meglio la concorrenza di iMessage di Apple, molto più temuta da Facebook di uanto si possa supporre.