WhatsApp rischia una multa fino a 50 milioni di euro dall’Unione Europea a causa del nuovo aggiornamento sulla privacy. Vediamo nel dettaglio cosa sta succedendo.

WhatsApp rischia una sanzione fino a cinquanta milione di euro dall’Unione Europea. Questa infatti la multa che l’autorità potrebbe disporre per l’app di messaggistica laddove venga verificata la violazione delle norme europee sulla protezione dei dati personali.

La piattaforma è infatti accusata di non aver fornito ai suoi utenti delle informazioni chiare e precise riguarda il nuovo aggiornamento sulla privacy. D’altronde, la stessa app di proprietà di Zuckerberg è stata costretta a posticipare l’aggiornamento a causa delle reazioni degli utenti, alcuni dei quali hanno già abbandonato l’app non avendo gradito l’ultimatum ricevuto. 

Leggi anche: WhatsApp, le novità più attese per il 2021

WhatsApp, vertice decisivo in Ue la prossima settimana

WhatsApp
Pixabay

La settimana prossima, almeno da quanto riferiscono diverse agenzia di stampa europee, il Comitato Ue sulla privacy terrà una riunione per discutere della vicenda. Ad aver posto per prima il problema è stata l’autorità per la privacy dell’Irlanda.

Laddove fosse confermate, la sanzione che si vorrebbe applicare a WhatsApp, potrebbe essere una delle più alte nella storia dell’Unione Europea sul tema. Si parla infatti di una multa tra i trenta e i cinquanta milioni di euro. 

Leggi anche: WhatsApp, una truffa ruba parte del credito residuo

Ma non solo, perché l’autorità potrebbe anche obbligare la piattaforma a modificare le modalità di gestione dati utenti. Una mossa che indebolirebbe in modo significativo l’applicazione, ma che allo stesso tempo rappresenterebbe una vittoria contro lo strapotere delle aziende tech nel campo della protezione dati.