Si chiama Classiscam la nuova truffa Telegram che sta togliendo soldi a diversi utenti europei e russi. Di seguito tutti i dettagli per riconoscere il raggiro.

Una nuova truffa online, conosciuta da molti come Classiscam, sta colpendo diversi utenti europei e russi. Il raggiro sfrutta i bot Telegram per diffondere pagine pubblicitarie che si rifanno in tutto e per tutto alle homepage di grandi marchi dell’e-commerce e a celebri corrieri.

Classiscam ha alla base uno schema di truffa di tipologia scam, ovvero è un raggiro fatto online e mirato al furto di informazioni sensibili o di ingenti somme di denaro.

Attraverso questo modello, oltre 40 gruppi criminali – come emerge dal rapporto pubblicato dai ricercatori della compagnia di threat hunting Group-IB – stanno riempiendo bacheche e forum online con annunci pubblicitari finti. Lo scopo e quello di utilizzare le false pubblicità per attirare gli utenti verso siti tendenziosi o pagine di phishing e sottrarre così importanti somme di denaro e dati delle carte di credito.

Tra i brand sfruttati nel raggiro Classiscam, oltre a grossi colossi noti soprattutto all’estero come LeBonCoin, Allegro, OLX, Sbazar, FAN Courier, Lalafo, Kufar, c’è anche quello di DHL, molto conosciuto in Italia.

Leggi anche: Truffa bollo auto, prestare attenzione nelle ricevitorie

Truffa Telegram, tutto quello che c’è da sapere per non cadere nel raggiro

Truffa Telegram
Pixabay

La nuova truffa Telegram prova ancora una volta l’esistenza di una tendenza sempre più diffusa negli ambienti del cyber crime. Si sta parlando del malware-as-a-service che consiste nel fornire servizi fraudolenti pronti all’uso e personalizzabili al variare del target di riferimento o dei mercati su cui si vuole intervenire.

Leggi anche: Truffa PostePay: attenti se vi capita una situazione simile 

Secondo quanto emerso dagli studi dei ricercatori di Group-IB, al momento risultano in attività più di dieci tipi di bot Telegram, ciascuno per uno dei brand utilizzati nella truffa.