Amazon è pronto ad aprire 2 nuovi centri in Italia, creando così un totale di 1.100 posti di lavoro in tre anni. L’investimento atteso è di oltre 230 milioni di euro, cifra che si va a sommare ai 5.8 miliardi già investiti nel nostro Paese nell’ultimo decennio.

Per il 2021 Amazon annuncia l’apertura di due nuovi centri in Italia, uno di distribuzione a Novara e uno di smistamento a Spilamberto (MO). Con questa operazione il colosso creerà circa 1.100 posti di lavoro.

In una nota, Amazon ha manifestato la volontà di continuare ad estendere la rete logistica per soddisfare la domanda crescente da parte dei clienti. Altre priorità sono quelle di espandere la selezione di prodotti e di supportare le piccole e medie imprese. Sono sempre di più, infatti, le realtà commerciali che decidono di vendere i propri prodotti ricorrendo ai servizi di logistica di Amazon.

Leggi anche: Reddito di Cittadinanza, Boschi al Lavoro pronta a cancellarlo

Amazon, nuovi posti di lavoro in Italia

Amazon posti di lavoro
Pixabay

Stefano Perego, Vp Amazon Eu Operations, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi ed entusiasti di espandere la nostra rete logistica con due nuovi centri in Piemonte ed Emilia-Romagna”.

Leggi anche: Assegno di ricollocamento, un incentivo per trovare un nuovo lavoro

Ha poi proseguito: “Negli ultimi dieci anni abbiamo investito in modo significativo nel Paese e abbiamo assunto migliaia di lavoratori di talento che ricevono salari  competitivi e numerosi benefit sin dal primo giorno in Amazon. Questo nuovo investimento rappresenta un’ulteriore prova del nostro impegno nei confronti delle persone e delle  comunità in Italia, ci consentirà di creare 1.100 nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato e di potenziare la nostra rete di consegne per raggiungere ancora più clienti in tutto il  Paese. Voglio inoltre sottolineare che per fronteggiare l’emergenza Covid-19 abbiamo implementato oltre 150 misure in modo da continuare ad offrire i nostri servizi alla comunità  e a tutelare la salute dei nostri dipendenti”.