Bollo auto
Pixabay

La scadenza del bollo auto prevista per fine gennaio potrebbe essere prorogata. La misura rientrerebbe in un insieme più ampio di incentivi pensati per contrastare l’emergenza Coronavirus.

Sono molti gli automobilisti in attesa della proroga della scadenza – ormai prossima – del bollo auto fissata per il 20 gennaio 2021. Al momento, però, non sono attese proroghe. Infatti, la moratoria applicata la scorsa primavera non è stata riproposta.

Molte Regioni, come ad esempio la Lombardia, hanno stabilito il rimborso del bollo per tutti gli autobus turistici, NCC e taxi.

Pertanto, a oggi la scadenza del bollo non è stata prorogata ed entro il 20 gennaio l’imposta dovrà essere saldata.

La scadenza del bollo decorre dal mese successivo a quello di immatricolazione del veicolo. Tale discorso non vale per gli automobilisti della Lombardia e del Piemonte. Queste regioni, infatti, hanno deciso di stabilire delle date fisse per il suo pagamento. Le scadenze sono decretate come di seguito:

  • il bollo che scade nel mese di dicembre 2020 deve essere pagato entro il 20 gennaio 2021;
  • il bollo auto scaduto nel mese di aprile 2021, deve essere pagato entro il 31 maggio 2021;
  • il bollo che scade nel mese di agosto 2021, deve essere pagato entro il 30 settembre 2021.

Leggi anche: Bollo auto, chi è esentato dal pagamento dell’imposta

Bollo auto, come pagarlo

Bollo auto
Pixabay

Le modalità di pagamento del bollo sono rimaste invariate rispetto al 2020. Si può pagare l’imposta attraverso:

  • l’Home Banking della propria banca;
  • i punti Lottomatica e Sisal del territorio;
  • con la domiciliazione bancaria – in questo caso alcune regioni prevedono uno sconto del 15%;
  • alle Poste, sia online sia presso gli uffici postali;
  • con Satispay;
  • online sul sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • con il servizio pagoBollo sul sito dell’ACI.

Leggi anche: Bollo Auto, come pagarlo da smartphone o pc

Tutti coloro che hanno aderito al Cashback di stato avranno uno sconto del 10% sul bollo.