Decreto Ristori, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato di aver inviato tutti i bonifici relativi al mese di Dicembre. 

I bonifici relativi agli aiuti economici alle aziende contenuti nell’ultimo decreto varato a Natale, sono stati tutti inviati.

Lo riferisce l’Agenzia delle Entrate che ha informato i contribuenti che questi sono già stati accreditati nei conti correnti degli aventi diritto per una cifra totale che si aggira intorno ai 628 milioni di euro. I bonifici sono stati in tutto 3,3 milioni e i titolari di Partita Iva che soddisfano i requisiti per accedervi, hanno ancora tempo per presentare la domanda fino al 15 Gennaio.

Una buona notizia dunque, per tutti quei commercianti che continuano a scontare le profonde conseguenze economiche causate dall’emergenza sanitaria in cui tuttora ci troviamo. 

Leggi anche: Decreto salva imprese, nuovo bonus da 1.000 euro: chi può ottenerlo

Decreto ristori, bonifici inviati: adesso la vera sfida del governo è sulle cartelle esattoriali

Pixabay

Adesso però, diventa prioritario per il governo riuscire a fermare 50 milioni di cartelle esattoriali che sono partite all’inizio di quest’anno, dopo la sospensione che era stata decisa nel 2020.

Un problema non da poco, perché se da un lato si tratta di crediti esigibili da parte di contribuenti morosi che devono giustamente saldare il loro conto con il fisco italiano, dall’altro diventa facile comprendere come una mossa del genere in un momento storico così particolare, finisca per aggravare la situazione economica nel nostro paese. 

Leggi anche: Decreto Ristori 5, a chi spetta il bonus di 1.000 euro

Per questo, si ipotizza una sospensione o rateizzazione del pagamento di questa cartelle esattoriali, come ha spiegato in questi giorni la viceministra all’Economia Laura Castelli.