WhatsApp non funzionerà più se non si condividono i dati con Facebook

Gli utenti indiani hanno ricevuto una notifica che li informava sulle modifiche fatte alla privacy policy e ai termini di servizio di WhatsApp.

In India è arrivato un messaggio a tutti gli iscritti a WhatsApp, la famosa applicazione di messaggistica istantanea, con il quale sono stati avvisati dei nuovi termini di servizio e delle norme che ne regolano la privacy.

Con la suddetta notifica, la società appartenente a Facebook ha informato gli utenti delle modifiche che, se non saranno accettate dagli iscritti renderanno inutilizzabile l’applicazione.

Il messaggio riporta: “Toccando ACCETTO, accetti i nuovi termini e l’informativa sulla privacy, che entreranno in vigore l’8 febbraio 2021. Dopo questa data, dovrai accettare questi aggiornamenti per continuare a utilizzare WhatsApp. Puoi anche visitare il Centro assistenza se preferisci eliminare il tuo account e desideri ulteriori informazioni”.

Leggi anche: Whatsapp, come salvare le conversazioni su un nuovo smartphone

Le modifiche ai termini di servizi di WhatsApp

WhatsApp
Pixabay

I nuovi termini di servizio e le norme che regolano la privacy del servizio di messaggistica istantanea entreranno in vigore a partire dall’8 febbraio 2021. Così, per continuare a utilizzare tutti i servizi, gli utenti dovranno necessariamente accettarne i termini e le condizioni.

Se gli iscritti all’applicazione non accetteranno i nuovi termini di servizio non potranno più utilizzare l’applicazione a partire dall’8 febbraio.

I cambiamenti sono simili a quelli avvenuti anche in Italia a partire dal 4 gennaio e includono principalmente il modo in cui WhatsApp elabora i dati dell’utente. Nei giorni scorsi, infatti, anche gli utenti di iOS e Android hanno ricevuto un messaggio per nuovi termini di servizio.

Leggi anche: Whatsapp, record di chiamate la notte di Capodanno