Pixabay

Nel nuovo Decreto Ristori Ter sono state sospese le tasse per alcune aziende su tutto il territorio nazionale. Quali sono i requisiti richiesti.

Il Decreto Ristor Ter è stato ufficialmente approvato in Consiglio Dei Ministri.

Oltre a dei nuovi fondi stanziati per supportare economicamente le categorie più danneggiate dalle nuove misure restrittive, il governo ha predisposto in questo decreto delle nuove sospensioni fiscali per aiutare le imprese a superare questo difficile momento.

Potranno accedere le aziende che operano sul territorio nazionale con un fatturato fino a cinquanta milioni di euro e che hanno subito una flessione dei ricavi pari al 33 per cento. Nonostante non ci sono ancora notizie ufficiali in merito, il calcolo del volume d’affari e dei corrispettivi dovrebbe basarsi su un confronto del bilancio inerente il primo semestre del 2020 con quello del 2019. I nuovi aiuti economici raggiungono la cifra di 8 miliardi.

Leggi anche: Tasse, governo valuta rottamazione cartelle esattoriali

Governo, approvato nuovo scostamento di bilancio

Pixabay

Una somma che risulta divisa tra 6,5 miliardi derivanti da uno scostamento senza deficit e 1,3 miliardi che arrivano invece da dei fondi che erano stati stanziati nei precedenti decreti ma che non erano ancora stati attivati, come ha certificato il Mef di recente.

E la prossima settimane dovrebbe arrivare un quarto decreto ristori, che si è reso indispensabile per aiutare le zone che recentemente sono state classificate come rosse e arancioni. Inoltre, insieme al decreto Ristori Ter, il Consiglio dei Ministri nella stessa riunione ha approvato anche un nuovo scostamento di bilancio ( da cui derivano per l’appunto gli otto miliardi di nuovi aiuti economici).

Una scelta che è stata giustificata, nel comunicato ufficiale pubblicato in seguito all’approvazione, spiegando che l’esecutivo “intende adottare misure che, in continuità con quelle precedenti, consentiranno di estendere gli interventi previsti a favore degli operatori economici, per il sostegno dei settori produttivi e per il sostegno dei cittadini, anche attraverso un utilizzo adeguato della leva fiscale”.

Leggi anche: Tasse, quali sono le scadenze nel mese di Dicembre