Modena, muore cadendo dalla scale: si sospetta violenza domestica. Dall’autopsia sul corpo della donna emerge una nuova ipotesi. 

Alessandra Perini è una donna di 46 anni che è stata ritrovata due settimane fa morta all’interno della sua abitazione. Inizialmente si era ipotizzato che la causa del decesso fosse dovuta a un incidente domestico, ma l’autopsia fatta sul corpo della donna, ha rivelato dei particolari che sembrano smentire questa versione.

Le forze dell’ordine hanno infatti arrestato il marito della vittima Davide Di Donna, un fornaio di 50 anni. E dalle prime indiscrezioni, sembra che dietro questa morte possa nascondersi una storia di violenza domestica. Era stato il marito a telefonare al 118 quella sera affermando che la moglie aveva avuto un malore ed era caduta dalle scale. Immediati l’arrivo dei soccorsi sul luogo, ma la Perini è deceduta durante il trasporto in ospedale. 

Leggi anche: Cagliari, incendio in un appartamento in via Timavo

Muore cadendo dalle scale, arrestato il marito

Sembra inoltre che gli operatori non abbiano creduto alla versione fornita da Di Donna. Dopodichè arrivata l’autopsia, che ha evidenziato un trauma cranico con una ferita visibile ed evidente, che risalirebbe a diverse ore prima la chiamata del 118. Anzi, il Procuratore aggiunto Giuseppe Di Giorgio ha spiegato che la ferita potrebbe anche essere stata inferta alla vittima fino a 48 ore prima della morte.

L’ipotesi dunque che ha portato all’arresto del marito, è che abbia colpito la donna facendola cadere dalle scale. Le indagini sono dirette dalla Procura di Modena che sta continuando con gli accertamenti per chiarire la dinamica di questo dramma. La casa dei due coniugi è stata messa sotto sequestro dagli inquirenti. La Procura ha inoltre tenuto a precisare il fatto che ci sia stato da parte dei testimoni un colpevole silenzio su tutta la vicenda, che rende più difficile ricostruire cosa sia accaduto alla donna.

Leggi anche: Violenta tromba d’aria a Sottomarina, panico tra gli abitanti