Sciopero, servizio minimo garantito: dov’è possibile fare benzina

E’ in corso lo sciopero dei benzinai in Italia dalle 19:00 del 24 alle 19:00 del 26 gennaio. Tuttavia, sono garantiti dei servizi minimi

Benzina, aumenti e accise (Adobe) – Consumatore.com

In Italia è in corso uno sciopero dei benzinai che va dalle ore 19:00 del giorno 24 gennaio 2023 alle ore 19:00 del giorno 26 gennaio del 2023. In autostrada lo sciopero inizia alle ore 22:00 del giorno 24 gennaio. Allo sciopero hanno aderito le sigle di rappresentanza dei gestori di distributori di carburante Faib, Fegica e Figisc-Anisa.

Lo sciopero è stato proclamato in risposta al decreto Trasparenza adottato dal Governo cher obbliga le stazioni di servizio di carburante ad esporre anche il prezzo medio nazionale ogni giorno. Secondo i benzinai questa regola crea confusione e scarica le responsabilità sulle spalle dei benzinai. Intanto il Codacons annuncia un esposto contro i benzinai per interruzione di pubblico servizio.

Benzina, servizio minimo garantito: ecco dove

Benzina, aumenti e accise: sciopero in corso (Adobe) – Consumatore.com

Nonostante la forte aderenza allo sciopero che riguarda anche il servizio self-service è possibile rifornirsi in quanto è garantito il servizio minimo di apertura al 12,5 per cento dei distributori di carburante in base alle norme di autoregolamentazione del settore. Inoltre, in autostrada è garantito il servizio ogni 100 chilometri.

Leggi anche: Diesel, stangata in arrivo

Inoltre per conoscere nelle città quali impianti sono aperti è necessario consultare l’apposita lista delle prefetture. Presso le Regioni, o sul portale  www.regioni.it, invece, è possibile conoscere gli impianti aperti in autostrada. Gli impianti aperti in autostrada sono 175 così distribuite tra le varie arterie autostradali.

Leggi anche: Tasse d’imbarco in aumento in questo scalo

Sono, così aperte 19 stazioni di servizio sull’autostrada A1, 10 sulla A3, 15 sulla A4, 3 sulla A5, 4 sulla A6, 5 sulla A7, 2 sulla A8-A9, 6 sulla A10, due sulla A11, 8 sulla A12, 4 sulla A13, 20 sulla A14, 4 sulla A15 e sulla A16, 3 sulla A18 e sulla A19, 2 sulla A20, 6 sulla A21, 7 sulla A22, 2 sulla A23, 3 sulla A24, 2 sulla A25, 6 sulla A26, 2 sulla A27, sulla A28,sulla A30 e sulla A31, 3 sulla A32 e sulla A50, due sulla A51, una sulla A52, 4 sulla A55, 2 sulla A57, 3 sulla tangenziale di Napoli, 4 sul Grande Raccordo Anulare di Roma e 2 sulla Roma-Fiumicino.