Bonus mobili: ultimi giorni per approfittare, poi cambia tutto

Il bonus mobili cambierà da gennaio con importi più bassi. Sono gli ultimi giorni per approfittare

Bonus mobili. Lavastoviglie (Foto Adobe)

Il 2023 porterà diversi cambiamenti per alcuni provvedimenti in vigore da qualche anno in Italia e che hanno offerto tante utilità ai beneficiari. Tra questi uno degli strumenti in fase di cambiamento con il passaggio al nuovo anno è il bonus mobili. Si tratta della misura che prevede la detrazione al 50 per cento della spesa sostenuta in arredi e grandi elettrodomestici di classe energetica alta in un immobile che è oggetto di ristrutturazione edilizia.

Il bonus ha un tetto detraibile di 10.000 euro nel 2022. La novità è che questo tetto di spesa si dimezzerà nel 2023. Inoltre, sarà possibile ottenerlo soltanto in caso di lavori di ristrutturazione iniziati dal 1 gennaio del 2022. In sintesi, non è più possibile accedere al bonus mobili per coloro che ancora non hanno iniziato una ristrutturazione edilizia.

Bonus mobili, pochi giorni ancora per non perdere 5.000 euro

Bonus mobili. Lavatrice (Foto Adobe)

Per i lavori che inizieranno nel 2023 non ci sarà alcun bonus mobili. Per effetto di questo cambiamento hanno ancora diritto a ricevere il bonus da 10.000 euro tutti coloro che hanno fatto acquisti entro il 2022 e relativi a lavori iniziati nel 2021. Ciò è possibile in quanto i lavori di ristrutturazione edilizia dell’immobile devono essere iniziati dal 1° gennaio dell’anno precedente a quello dell’acquisto dei mobili e degli elettrodomestici.

LEGGI ANCHE: Multe, in arriva nuova stangata

Ecco le scadenze previste per il bonus mobili caso per caso: gli acquisti effettuati nel 2022, il bonus mobili si ottiene con lavori di ristrutturazione iniziati a partire dal 1° gennaio 2021 con detrazione di 10.000 euro; gli acquisti effettuati nel 2023, il bonus mobili si ottiene con lavori di ristrutturazione iniziati dal 1° gennaio 2022 con detrazione massima di 5.000 euro;

LEGGI ANCHE: Legge di bilancio, cosa decide l’Europa

gli acquisti effettuati nel 2024, il bonus mobili si ottiene per i lavori di ristrutturazione iniziati  dal 1° gennaio 2023 e detrazione massima prevista di 5.000 euro. In sintesi, per gli acquisti relativi ai lavori del biennio 2023-2024 la soglia massima di costi ammessi in detrazione è di 5.000 euro. In tal caso il bonus spettante sarà di 2.500 euro.