Trasporti locali, nuovi aumenti in arrivo

I rincari proseguono in tutti i campi. Ora tocca anche ai trasporti locali dove già si sono registrati aumenti recenti

Metro (Foto: Mick De Paola unsplash)

Il 2022 che sta per finire sarà ricordato nel tempo e citato in futuro come l’anno storico dell’inflazione per quanto riguarda l’euro. Infatti, da quando è stata introdotta la moneta unica non si erano mai registrate percentuali di aumenti generalizzati dei prezzi come in questo periodo.

Per tornare ad un’inflazione di questi termini, almeno per l’Italia, è necessario tornare indietro agli anni ’80, decennio in cui ci fu una forte inflazione e un aumento interessante del debito pubblico italiano che ancora oggi condiziona l’economia italiana. I rincari hanno toccato tutti i settori più sensibili.

Milano, aumento del biglietto della Metro

aumenti busta paga
Aumenti (Foto Pixabay)

Infatti dalle bollette, all’origine dei rincari, ai generi alimentari per finire poi ai costi dei trasporti. Infatti, si è resa inevitabile l’impennata di prezzi anche ne settore die carburanti, poi mitigati dall’intervento delle istituzioni con il taglio delle accise proporzionato all’incremento.

Leggi anche: Non solo aumento del tetto: nuova mossa a favore dei contanti

Ad aumentare sono anche le spese per i trasporti locali che devono far fronte ad un maggiore costo di elettricità per i treni e di carburanti per i bus. L’ultimo aumento riguarderà, a breve, la città di Milano. Infatti, il biglietto dell’Atm, l’azienda municipalizzata che gestisce i trasporti locali della città meneghina, porterà il biglietto al costo minimo di 2,20 euro.

Leggi anche: Fitti alle stelle, spunta la soluzione per gli studenti

Previsto, quindi un aumento di 20 centesimi di euro per ogni corsa. Il sindaco della città Giuseppe Sala ha fatti riferimento ai problemi in bilancio: “Abbiamo un buco significativo, adesso stiamo quantificando il tutto, ma queste due cose assieme ci costringono a fare un bilancio con grandi riduzioni dei costi, dovremmo immaginare di dover tagliare in vari settori”. Alle due cose il primo cittadino di Milano si riferisce ai costi energetici e alle materie prime in aumento. Costi che vanno ad incidere sul trasporto pubblico locale. Ciò accade a pochi giorni dall’inaugurazione del collegamento della Metro con l’aeroporto di Linate.