Bollette gas, a ottobre nuova stangata: italiani preoccupati

Non arrivano affatto buone notizie per quanto riguarda la bolletta del gas che nei prossimi mesi subirà un nuovo aumento

bolletta gas
bolletta gas (Foto Pixabay)

Quello delle bollette è solo uno dei tanti rincari che gli italiani hanno dovuto affrontare in questi ultimi mesi. Inflazione, rincaro delle materie prime e dei carburanti e caro bollette stanno mettendo a dura prova le tasche di milioni di italiani che arrancano ad arrivare a fine mese.

Causa principale dell’aumento delle bollette è da vedersi nella guerra tra Russia ed Ucraina e dal taglio del gas di esportazione dalla Russia verso l’Europa. Eppure, purtroppo, le brutte notizie per quanto riguarda la bolletta del gas non sono finite qui: ad ottobre si prevedono nuovi rincari. Ecco il motivo.

Bolletta gas, nuovi rincari da ottobre: il motivo

bolletta gas
bolletta gas (Foto Pixabay)

A partire dal primo giorno di ottobre si rischiano incrementi superiori al 100% sulla bolletta del gas: l’allarme è stato lanciato dall’Arera- l’autorità per l’energia. In una segnalazione inviata sia a Camera che Senato l’Arera afferma che “in relazione alle criticità legate agli elevati prezzi del gas naturale è atteso un incremento delle bollette per le famiglie, stimabile di oltre il 100% rispetto al trimestre in corso”.

La segnalazione l’Arera conclude affermando che sono necessari interventi straordinari, che dovrebbero accompagnarsi ad interventi nel mercato nazionale ed europeo del gas naturale, finalizzati al riequilibrio della domanda e dell’offerta, contenimento dei prezzi e relativi all’assetto del sistema”.

Leggi anche: Bollette: gli elettrodomestici che consumano di più

Le cause del nuovo aumento sulla bolletta del gas previsti ad ottobre sono ancora una volta da addebitarsi alla guerra e al mercato del gas. Il contesto di guerra determina infatti una situazione congiunturale di forte tensione sui mercati dell’energia. Già il mese di agosto, poi, sta portando a problemi dal momento che, nonostante non ci siano consumi di riscaldamento, si sta provvedendo al 90% dello stoccaggio da parte delle aziende, così come dispone l’UE.

Leggi anche: Canone Rai, l’importo cambia dopo le elezioni? Dipende dal risultato

La difficoltà di reperimento del gas si tradurrà in un aumento dei prezzi e quindi lieviteranno i prezzi in bolletta. Inoltre gli operatori del settore potrebbero non disporre di gas a sufficienza e questo porterebbe ad un default degli stessi causando un “aumento dei costi, da socializzare a carico della generalità dei clienti finali, per effetto delle risoluzioni dei contratti di bilanciamento o di distribuzione degli operatori, oppure dell’aumento della morosità dei clienti finali”.