Condizionatore: i trucchi per consumare di meno

Si può risparmiare e consumare di meno con un uso più attento del proprio condizionatore. Ecco alcuni trucchi vantaggiosi.

Uso condizionatore aria
Uso condizionatore (Foto Adobe)

L’arrivo dell’estate è coinciso con l’aumento delle temperature in tutta la penisola e con un consistente aumento dei costi energetici. Utilizzare con oculatezza gli elettrodomestici, e in particolare il condizionatore, non ha soltanto effetti sul portafoglio dei consumatori, consentendo risparmi considerevoli e vantaggi economici da non sottovalutare. Ha la conseguenza di allungare la vita degli apparecchi stessi con risultati più efficenti dal punto di vista del funzionamento.

Uso degli elettromestici più usati è senza dubbio il condizionatore d’aria, ormai insostituibile in luoghi di lavoro e abitazioni. Si ritiene che i suoi consumi siano molto elevati, in realtà è un utilizzo improprio dell’apparecchio, con una scarsa attenzione agli sprechi, a causare bollette salate durante il periodo estivo.

Qualche trucco sul condizionatore per evitare sorprese in bolletta

Uso condizionatore aria
Uso condizionatore (Foto Adobe)

Esistono dei semplici accorgimenti per ottenere un considerevole risparmio sui consumi elettrici e godere comunque del refrigerio del condizionatore. Intanto regolare con accortezza la temperatura dell’apparecchio, in modo tale da evitare una differenza troppo elevata tra ambienti refrigerati e quelli esterni non oltre gli 4 gradi. Si può dire in più di non abbassare la temperatura sotto i 26 gradi.

Bisogna poi evitare la dispersione lasciando le finestre aperte e costringengo il sistema di raffreddamento a un lavoro eccessivo che inevitabilmente aumenta i costi. Operare una scelta attenta tra i vari modelli presenti sul mercato, optando per quelli  di ultima generazione che garantiscono risparmio maggiore nei consumi. In particolare i modelli inverter consentono risparmi fino al 30% o addirittura al 50%.

Leggi anche: Addio canone Rai, arriva la richiesta ufficiale

Posizionare il sistema nelle zone ombreggiate della casa, collocandolo lontano da computer ed altri elettrodomestici che potrebbero interferire con i sensori di temperatura del condizionatore, causando malfunzionamenti e problemi. Tenere presente l’importanza della manutenzione pulendo o sostituendo i filtri per garantire la salubrità dell’aria ed evitare sforzi eccessivi della macchina per refrigerare l’ambiente.

Leggi anche: Bonus in arrivo: così puoi ottenere oltre 600 euro

Anche l’uso del timer può  essere utile, impostando lo spegnimento automatico al raggiungimento della temperatura desiderata. Isolare con cura l’ambiente in cui funziona il condizionatore per evitare sprechi e mantenere fresche la stanze più a lungo. Infine si può pensare di selezionare le offerte migliori sul mercato libero dell’energia, privilegiando quelle dual fuel (luce e gas con lo stesso operatore) o quello a tariffe bloccate che garantiscono il consumatore da eventuale aumenti dei costi dell’energia.