Bonus in arrivo: così puoi ottenere oltre 600 euro

Alcune categorie di lavoratori potranno presto ricevere un bonus di oltre 600 euro. Ecco chi e come si ottiene

modello 730
Modello 730 (Foto Adobe)

Buone notizie per alcuni lavoratori italiani che, a breve, potranno avere un bonus di 600 euro. Si tratta di un Bonus defiscalizzazione, ovvero una erogazione automatica applicata direttamente dal datore di lavoro e riconosciuta in un’unica soluzione l’anno successivo a tale riconoscimento.

Il Bonus è una attuazione di quanto previsto dall’articolo 45 al comma 2 del DL n.45 del 2017 ed è stato introdotto dal Dpcm dello scorso 27 ottobre 2021. Anche se per il 2020 molti degli aventi diritto lo ha già ricevuto, ci sono altri lavoratori che ancora devono ricevere questo bonus. Vediamo nel dettaglio chi sono gli aventi diritto al bonus.

Bonus defisacalizzazione: ecco a chi spetta

Bonus soldi
bonus soldi (Foto Adobe)

Come detto, il bonus ha un importo massimo di 609,50 euro e spetta a chi ha lavorato nel 2021 e nel 2020 ha avuto un reddito inferiore a 28.974 euro. Chi ancora non ha ricevuto il bonus potrà averlo a breve ma solo in determinati casi. Si tratta, infatti, di un beneficio riconosciuto alle Forze Armate e di Polizia ad ordinamento civile e militare.

Leggi anche: Pensioni INPS, ti spetta il bonus 200 euro? Come verificare

Queste categorie di lavoratori, per ottenere i 600 euro, dovranno aver lavorato nel 2021 in costanza di servizio e aver guadagnato nel 2020 un reddito inferiore a 28.974 euro. Poiché il bonus è riconosciuto a capienza di imposta, è possibile che non tutto il Bonus risulti erogato nel 2021. Nel caso in cui ci sia una parte del Bonus defiscalizzazione non goduto, bisogna compilare nel modo corretto il modello 730.

Leggi anche: Novità bancomat, dal 30 giugno cambia tutto

In attesa della presentazione del modello 730 entro il 30 settembre, per capire se il bonus è stato erogato interamente o meno, basta consultare la CU 2022 e verificare se è presente il codice “BO”. Questo codice sottolinea soltanto che c’è una parte di bonus non ancora erogato che può essere recuperato in dichiarazione dei redditi.

Se nella dichiarazione dei redditi c’è una parte di Bonus ancora da fruire allora bisognerà compilarlo inserendo nel rigo C15 alla colonna 1 l’importo presente al punto 384 della CU; nella colonna 2 dello stesso rigo, invece, si deve indicare l’importo indicato nel punto 385 della CU; nella colonna 3, poi, indicare nel punto 516 della certificazione unica. Così facendo si potrà godere a conguaglio nel 730 della parte di Bonus non erogato nel corso del 2021.