Digitale terrestre, niente ripristino: questi canali non torneranno

Stiamo assistendo a quelli che sono gli ultimi cambiamenti della prima fase del nuovo digitale terrestre nel nostro Paese. E purtroppo dobbiamo registrare la completa sparizione di una serie di canali

canale sparito digitale
I canali spariti dal digitale terrestre (foto Adobe)

Con la rivoluzione della nuova TV digitale che stà per portare a compimento gli ultimi passaggi prima dell’altra grande operazione che però partirà solo a gennaio del 2023, stiamo imparando cosa c’è sulla nuova lista canali che si va via via aggiornando e ricomponendo. E alcuni canali proprio a causa delle operazioni di refarming e di decisioni strategiche non sono più disponibili.

In alcuni casi si tratta infatti di scelte economiche delle emittenti, altre volte la sparizione dei programmi è dovuta a motivi contingenti che costringono a prendere alcune decisioni piacevoli. Ci sono poi altri casi ancora in cui la sparizione è dovuta una riorganizzazione dei canali all’interno dei MUX.

Digitale terrestre, questi i canali spariti

lista canali
I canali spariti dal digitale terrestre (foto Unsplash)

Cominciamo parlando di quei canali per cui la sparizione non è una vera e propria sparizione ma si tratta in realtà solo di uno spostamento. Ci sono infatti diversi canali che sono ancora disponibili ma si sono spostati nella numerazione nazionale. Si tratta per esempio del caso del canale Boing Plus. Questo canale di programmi per bambini è infatti passato da un MUX ad un altro e lo trovate componendo con il telecomando il numero 45 oppure il numero 545. Come canale, Boing Plus non trasmette in alta definizione anche se utilizza il codec mpeg4.

Leggi anche: Postepay: così puoi ottenere 300 euro al mese

Se siete amanti dei programmi di cucina sul digitale terrestre probabilmente seguite anche il canale Food Network, un altro canale che si è spostato e che ora trasmette solo sul canale identificato con il numero 33. Rispetto a Boing Plus, per esempio, Food Network trasmette ora in alta definizione. Un canale locale che invece è stato eliminato del tutto è TGCal24.it che trasmetteva per la regione Calabria alla posizione 654.

Leggi anche: Bolletta luce, gli errori che ci fanno spendere più del dovuto

E insieme a questo canale locale in realtà ne sono scomparsi diversi. Vale la pena ricordare per esempio i problemi che sta affrontando la storica tv locale siciliana Telejato che non è rientrata tra quelle inserite nella numerazione ufficiale. Ma ci sono altri canali di portata nazionale che non sono più visibili. Abbiamo per esempio detto addio da diverso tempo ai due canali del gruppo Paramount VIACOM, ovvero Spike e Paramount Network le cui frequenze sono passate a canali Mediaset. A sparire sono stati anche gli ultimi i canali di Mediaset Premium e la parte i canali Sky che veniva ancora trasmessa sul digitale terrestre. Da qui alla fine di giugno ci saranno probabilmente altri cambiamenti di cui occorrerà tenere conto.