Libretti, Poste avvisa: questi verranno chiusi in automatico

Attenzione per chi possiede un libretto postale: Poste Italiane avvisa che in caso specifico sarà chiuso automaticamente

postamat contanti
Poste Italiane (Foto Adobe)

Il libretto postale è senza ombra di dubbio uno dei servizi di Poste Italiane maggiormente conosciuti dagli italiani. Per oltre 30 anni nascite, battesimi e compleanni sono stati l’occasione per aprire un libretto.

Spesso accade che questi libretti vengano dimenticati e poi ritrovati nel fondo di un cassetto, in un vecchio libro o, perché no, anche sotto il materasso. Chi ha trovato o possiede un libretto dovrà recarsi in Posta entro il 29 marzo altrimenti questi saranno chiusi automaticamente.

Libretto postali, quali rischiano la chiusura immediata

postamat contanti
Poste italiane (Foto Facebook)

Poste Italiane avverte tutti i titolari di libretto di risparmio non movimentati da 10 anni alla data del 31 agosto 2021 e del 30 novembre 2021. Tutti i depositi non movimentati da almeno 10 anni, infatti, saranno estinti automaticamente come prevede la normativa dei depositi dormienti.

Leggi anche: Libretti Postali, grossa novità allo sportello: cosa cambia

Ad essere interessati da questa normativa sono tutti i depositi dormienti di somme di denaro, quelli finanziari e alcuni contratti di assicurazione vita con saldo superiore a 100 euro. Come detto, tutti questi depositi saranno definiti dormienti se non è stata effettuata dal titolare nessuna operazione da oltre 10 anni dalla disponibilità delle somme.

Leggi anche: Digitale terrestre, il numero whatsapp per dubbi o problemi

Conseguenza del deposito dormiente sarà l’estinzione del libretto e il trasferimento delle somme fondo gestito dalla CONSAP, istituita con la finanziaria del 2006. La normativa a riguardo prevede anche che l’estinzione sarà automatica se entro 180 giorni dalla comunicazione delle Poste o della banca non sia registrata un’operazione o una comunicazione scritta.

Coloro che ricevono la comunicazione potranno recarsi in posta anche senza una domanda o una comunicazione preventiva e potranno riattivare il deposito. Ricordiamo, infine, che anche se il libretto si perde, il denaro potrà essere recuperati effettuando una domanda alla CONSAP.