Bancomat, cosa fare se la carta si è smagnetizzata?

Quando il Bancomat si smagnetizza non si può più utilizzare la carta, e questo può causare difficoltà ad accedere al conto. Cosa fare?

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Il Bancomat è una carta che contiene informazioni sul nostro conto corrente, sulle operazioni di prelievo e versamento e sul depisito residuo. Ormai utilizzato dalla maggior parte degli italiani, il Bancomat, o anche carta di debito, è fondamentale quando si esce di casa. Infatti si possono effettuare prelievi, versamenti o pagare elettronicamente anche un caffè. Così si possono anche dimenticare i contanti a casa.

Ma a differenza della moneta cash, il Bancomat può essere soggetto a malfunzionamenti, che avvengono in caso di blocco per cause esterne o smagnetizzazione della carta. Infatti ciò che permette al bancomat di accedere alle informazioni necessarie alle operazioni è una banda magnetica posta sul retro. Se questa si smagnetizza, tutta la carta diverrà inutilizzabile.

Le cause della smagnetizzazioni possono essere molteplici, ma sicuramente il rischio più forte si ha se si accosta il Bancomat ad una calamita o a una cassa elettronica per la smagnetizzazione dei chip che accompagnano i prodotti in vendita. Ma si sugerisce anche di tenerlo lontano da chiavi, smartphone, e magari separarlo nel portafogli da eventuali altre carte di debito o di credito.

Bancomat smagnetizzato, come riattivarlo

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Purtroppo la carta Bancomat smagnetizzata non si può riportare alla funzionalità, quindi va sostituita. Nel momento in cui ci si rende conto che la carta è stata smagnetizzata, è bene contattare immediatamente il numero verde della propria banca, e seguire le istruzioni per sostituire la carta.

Leggi anche: Bancomat, si può prelevare con carta BancoPosta?

Leggi anche: Attenzione allo sciacquone: rischio multa ogni volta che lo utilizzi

La carta smagnetizzata diverrà inutilizzabile per qualsiasi operazione e dovrà essere riconsegnata alla banca che provvederà alla sua distruzione. Nel caso la vostra banca disponga di una filiale fisica, nella maggior parte dei casi occorrerà recarvisi di persona per procedere con l’attivazione della carta. Qualora la vostra banca preveda una piattaforma di internet banking, sarà invece possibile collegarsi al profilo personale e seguire le istruzioni per attivare la nuova carta.