Bancomat, si può prelevare con carta BancoPosta?

Poste Italiane offre molti servizi e possibilità diverse di depositare denaro, ed effettuare operazioni sul proprio conto. Tra cui BancoPosta

bancoposta
(Adobe)

Le operazioni che più frequentemente si fanno con la carta ad un ATM sono il prelievo, le ricariche di prepagate o i versamenti. I prelievi Bancomat, anche quelli di Poste Italiane, sono associate a dei circuiti nazionali ed internazionali. Il più consueto è il circuito Bancomat/Pagobancomat, a cui sono associate la maggior parte delle banche italiane.

Poste Italiane, al contrario, non si appoggia al circuito Pagobancomat, il cui simbolo trovate su tutti gli sportelli ATM delle banche. Infatti, quando si fa un prelievo, per verificare se è possibile portare a termine l’operazione, è bene controllare se gli stick, posizionati sullo sportello, corrispondono ai circuiti presenti sulla carta.

I titolari di BancoPosta si chiedono allora se con il proprio conto possono effettuare dei prelievi Bancomat.

Bancomat, quanto costa il prelievo ATM con BancoPosta?

Bancomat
Bancomat (Foto Adobe)

Per prelevare agli sportelli automatici da un conto BancoPosta, si deve possedere una carta Postamat associata al conto corrente. Anche se Poste Italiane non si appoggia al circuito nazionale Bancomat/Pagobancomat, è possibile comunque effettuare prelievi perché Postamat è collegata al circuito internazionale Mastercard, disponibile per tutti gli ATM italiani ed internazionali.

Leggi anche: “La carta sta per bloccarsi”. Allarme Postepay: cosa succede

Attenzione però: ci sono dei costi e dei massimali di prelievo per Marstercard. Il limite di prelievo quotidiano è di 600 euro, ma non tutti in una tranche. La maggior parte degli sportelli consente infatti di prelevare ad ogni singola operazione un massimo di 500 euro, o a volte anche solo 250. Il limite mensile è di 2.500 euro.

Leggi anche: Quattordicesima INPS: ecco chi la riceverà nel 2022

Ogni singola operazione, dato che si appoggia ad un circuito internazionale, si pagherà una commissione, che verrà sottratta direttamente dal conto corrente. Di questo il cliente potrà ravvedersi perché è solita la dicitura sullo schermo Bancomat, che appare prima di effettuare l’operazione, “con questa operazione ci possono essere delle commissioni dalla propria banca”. Il costo per il prelievo Postamat è di 1,75 euro ad ogni operazione.