La Regione Lazio crea un fondo per il benessere psicologico

Su Facebook il Governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha pubblicamente dichiarato che è a disposizione dei cittadini residenti nel Lazio un fondo da 2,5 milioni di euro per un bonus psicologico

Foto Roman Kraft Unsplash

Il bonus stanziato dalla Regione servirà a sopperire almeno in parte al mancato rifinanziamento della misura nella Legge di Bilancio che ha cancellato quello che era stato ribattezzato “bonus salute mentale”. La necessità di un supporto psicologico in questo periodo così delicato si è reso evidente quando sulla piattaforma change.org è stata lanciata una petizione proprio per fare pressione sul Governo nazionale perché venga ripristinato il bonus che può consentire ai cittadini meno abbienti di poter avviare un percorso di sostegno psicologico o psichiatrico.

Secondo quanto riportato dal messaggio del Presidente della Regione Lazio che fa riferimento ai dati raccolti dall’Ospedale Bambino Gesù di Roma nella seconda ondata della pandemia da covid-19 si è registrato anche tra i più piccoli un aumento allarmante dei tentativi di suicidio: gli episodi gravi sono aumentati del 30% e le ospedalizzazioni sono arrivate al +45%. Tra le manifestazioni più diffuse di questa forma di malessere psicologico ci sono i disturbi alimentari che hanno fatto registrare un +28% per quello che riguarda le richieste di assistenza.

Questo il messaggio che Nicola Zingaretti ha affidato ai social “La Regione Lazio istituirà un fondo dedicato all’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico rivolto in primo luogo ai giovani e alle fasce più fragili della popolazione”.

Leggi anche: Adottare un albero per accorciare la filiera tra produttore e consumatore

Leggi anche: Come fare una spesa sana al supermercato? Le etichette ci danno le indicazioni

“Vogliamo rispondere a una situazione di grande criticità e alle tante sollecitazioni del mondo scientifico, alle richieste di aiuto e alle mobilitazioni e petizioni sul #bonuspsicologico che ha coinvolto migliaia di persone e che segnalano un problema reale e da affrontare”.

“Destiniamo 2,5 milioni di euro per garantire l’accesso alle cure per la salute mentale e la prevenzione del disagio psichico, attraverso voucher da utilizzare presso strutture pubbliche del Lazio, coinvolgendo la rete degli psicologi e degli psichiatri.

Il bonus quindi è destinato in prima battuta ai più giovani ma supponiamo potrà essere richiesto da tutti. In chiosa al suo messaggio Zingaretti ribadisce che con un messaggio successivo verranno rese note le modalità di accesso per richiedere il bonus. Ovviamente si tratta di una misura locale ma da più fonti sì spera di riuscire ad avere una pressione sul Governo nazionale perché la misura diverti appannaggio di tutti i cittadini italiani a prescindere dal CAP di residenza