Postepay: possibile brutta sorpresa se paghi al casello

Se paghi il pedaggio autostradale con la Postepay potresti trovarti in una spiacevole situazione. Scopriamo di cosa si tratta

Postepay
Postepay (Foto Adobe)

La Postepay è uno degli strumenti preferiti dagli italiani per gestire i propri risparmi. I motivi del successo sono molteplici. I principali sono legati alla facilità di utilizzo e ai limitati costi di gestione. L’Iban associato alla carta consente agli utenti di svolgere le principali operazioni, quelle tipiche di un conto corrente.

Come tutti gli strumenti che consentono di movimentare soldi, però, bisogna fare attenzione. Sono diversi i rischi e i pericoli ai quali si va incontro. Non solo quando si effettuano i prelievi ma anche per quanto concerne le operazioni di pagamento.

Un esempio può essere il pagamento del pedaggio al casello. Ovviamente si tratta di un’eventualità non troppo diffusa ma della quale si deve comunque tenere conto quando si decide di effettuare questo tipo di operazione. Andiamo a scoprire cosa potrebbe accadere e come risolvere il problema.

Postepay, brutta sorpresa se paghi al casello

Postepay
Postepay (Foto dal profilo Facebook)

Pagando con la Postepay il pedaggio al casello autostradale c’è il rischio che la carta possa essere bloccata. Bisogna chiarire che nella stragrande maggioranza dei casi le transazioni vengono effettuate correttamente e senza particolari problemi.

Leggi anche: Postepay, boom del nuovo servizio: utenti entusiasti

Di rado può capitare che il malfunzionamento dello strumento di pagamento presente al casello provochi il blocco della carta. Bisogna sottolineare che anche in questa circostanza è possibile continuare ad effettuare le operazioni con l’app. Non sarà possibile, invece, effettuare altri pagamenti con il pos.

Leggi anche: Postepay, si può ottenere la giacenza media Isee via app?

La soluzione al problema, fortunatamente, è abbastanza semplice. Basta recarsi presso la filiale di Poste Italiane nella quale avete sottoscritto il contratto della Postepay e chiedere che venga sbloccata. L’operazione dura pochi secondi e la carta torna utilizzabile nuovamente.