Bollette, la decisione che farà abbassare i costi

La causa principale dell’aumento delle bollette di luce e gas deriva dall’aumento del costo della materia prima

bollette gas
(Pixabay)

Il caro bollette è protagonista in questi mesi tra la terza e la quarta ondata della pandemia. La causa principale è dovuta all’aumento del prezzo del gas naturale che l’Italia, così come l’Europa, acquista soprattutto dalla Russia. Gli aumenti sono arrivato al 50% al punto da costringere il Governo italiano ad intervenire con due provvedimenti distinti e in due tempi diversi; uno ad ottobre, il cosiddetto decreto bollette, l’altro collegato alla legge di bilancio per prevede l’investimento di altri 3,8 miliardi di euro.

La soluzione per far crollare le bollette

Bollette
Taglio spese (Foto Pixabay)

Un costo per cercare di assorbire i rincari ma non si riuscirà a coprire gli aumenti per tutti. Il problema più grande riguarda le imprese che, vedendosi aumentare i costi di produzione con bollette più alte, non potranno afre altro che aumentare i prezzi al consumo. L’inflazione, insomma, è destinata a crescere ancora fino a quando la Russia non aumenterà la produzione di gas naturale verso l’Europa. Tuttavia, una soluzione trovata dall’altra parte dell’Oceano potrebbe contenere l’azione geopolitica dei russi.

Leggi anche: Prelievo bancomat, nuovo caso: ti becchi una denuncia se…

Gli Stati Uniti, infatti, da sempre alleati dell’Europa e in contrasto con la politica estera dei russi, sono intervenuti nel contrasto tra Ue e Russia. L’idea a stelle e strisce è quella di trasportare gas liquefatto dagli Stati Uniti all’Europa attraverso navi cisterna. Sarebbero già una trentina le navi partite dalle coste americane in rotta verso l’Europa. Questa mossa permetterà all’Europa di chiedere meno gas naturale alla Russia.

Leggi anche: Digitale terrestre, sorpresa Rai grazie ad Alberto Angela

Una minore domanda di materia prima comporterà il calo del prezzo per una questione di leggi di mercato. L’arrivo delle navi americane potrebbe essere la chiave per frenare l’aumento delle bollette di gas e luce. L’energia elettrica, infatti, è correlata al costo del gas naturale. Il fabbisogno coperto dalla Russia in Italia si aggira tra il 40% e il 45% per quanto riguarda il gas.