Scadenza patenti e foglio rosa, c’è la proroga: le nuove date

Arriva la circolare del ministero delle infrastrutture e dei trasporti che sancisce una nuova proroga per patenti e fogli rosa

proroga scadenza patente
Patente di guida

Arriva la circolare del ministero delle infrastrutture e dei trasporti che proroga le scadenze delle patenti e dei fogli rosa. La proroga è stata giustificata dal rinnovo dello stato di emergenza del Paese confermato fino al 31 marzo 2022. Si prosegue, in sostanza, sulla falsariga degli ultimi due anni con il rinnovo dello stato di emergenza causato dalla pandemia da Covid-19. La proroga riguarda le patenti in scadenza nonché i fogli rosa.

Patenti, ecco le proroghe

proroga scadenza patente
Esame patente (Foto Adobe)

Le nuove scadenze sono le seguenti: le patenti di guida in scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022 saranno valide fino al 29 giugno 2022. Per quanto riguarda invece i camion, le carte di qualificazione conducenti (ossia Cqc) che scadono tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo sono prorogate sempre fino al 29 giugno 2022. La stessa norma riguarda anche i taxi, gli Ncc e i certificati di abilitazione professionale Cap Ka e Cap Kb.

Leggi anche: Prelievo bancomat, nuovo caso: ti becchi una denuncia se…

Per quanto riguarda, invece, il foglio rosa, viene prorogato al 29 giugno 2022 la scadenza del foglio prevista tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022. Ciò vuol dire che i possessori del foglio rosa potranno esercitarsi alla guida fino al 29 giugno 2022. Legata al settore anche la proroga dei certificati medici monocratici o delle commissioni mediche locali la cui data di scadenza è prevista tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022. Come per le patenti anche in questo caso la proroga scade in data 29 giugno 2022.

Leggi anche: Nuovo Codice della Strada: multe salatissime per queste infrazioni

Per le patenti dal 20 dicembre 2021 sono cambiate anche le modalità di svolgimento degli esami. Il numero dei quiz della prova di teoria subiscono un taglio del 25%, passando da un numero di 40 domande a 30 quesiti. E’ stato, però, diminuito anche il tempo disponibile della prova che scende da 30 a 20 minuti disponibili. Infine, prevista minore tolleranza grazie al numero di domande errate che passano da quattro a tre. In termini di proporzioni nulla dovrebbe cambiare.