Buoni fruttiferi Poste: con questo puoi ritrovarti un tesoretto

I Buoni fruttiferi postali sono ancora una buona soluzione di investimento per chi vuole tenere da parte dei soldi per il futuro

buoni fruttiferi postali
(pixabay)

I buoni fruttiferi postali sono dei prodotti di investimento finanziario italiani, insieme anche ai libretti di risparmio. Sono pratici e comodi per chi vuole vincolare una liquidità senza addentrarsi nel mondo dei titoli finanziari, e sono garantiti dallo Stato. Sono acquisibili esclusivamente presso Poste Italiane.

I buoni fruttiferi postali fino al 1986 non erano soggetti ad alcun tipo di tassazione. Ad oggi hano una tassazione agevolata del 12,50% sui rendimenti. In ogni caso rimangono uno degli investimenti più acquisiti e gettonati dagli italiani. Possono essere personali, ovvero acquisiti per se stessi, oppure nominati per una terza persona.

Se si vuole fare un regalo ad un figlio, un amico o un parente che sia minorenne, è un buon modo per assicurare una somma che, vincolata nel tempo, faccia maturare degli interessi fino a poter racimolare un piccolo tesoro che il bambino/a si ritroverà disponibile al compimento del diciottesimo anno di età.

I buoni fruttiferi postali dedicati ai minori

buoni fruttiferi
Foto Pixabay

Possono essere sottoscritti da chiunque a vantaggio del minore. Poste Italiane ha concepito i buoni fruttiferi per i bambini a condizioni speciali. Come si legge sul portale di Poste, i buoni postali per i minori acquisiscono fino ad un 2,50% lordo di interesse annuo. Quindi, se il regalo si fa ad un bambino, nell’attesa che sia maggiorenne anche una piccola somma può crescere con lui e diventare un piccolo tesoretto.

Leggi anche: Pensioni, ecco chi si ritroverà il 40% in più da gennaio

Leggi anche: Partite Iva: dal 2022 novità sulla fatturazione

A parte gli oneri fiscali sugli interessi maturati, non ci sono spese per i buoni fruttiferi postali. Sono garantiti dallo Stato e fino al compimento dei 18 anni hanno un tasso di rendimento fisso. Il minore può riscattarli dalla maggiore età, e i tassi di interesse sono progressivi fino al 2,50%. Quindi più anni i buoni sono vincolati e maggiore sarà il rendimento dalla somma di partenza. Tra tutti, questo è sicuramente il più conveniente e remunerativo.