Bollo auto in ritardo? Come e dove effettuare il pagamento

Fine ottobre è stato il termine ultimo per effettuare i pagamenti di chi ha il bollo auto scaduto alla fine di settembre. Ecco cosa fare e come

Bollo auto
pixabay

Il 31 ottobre è stato l’ultimo giorno utile per pagare il bollo auto per chi ha la tassa scaduta nel mese di settembre. Il bollo va infatti pagato entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello dell’immatricolazione della vettura.

Ricordiamo che il bollo auto va pagato da tutti coloro che possiedono una autovettura regolarmente iscritta al Pubblico Registro Automobilistico (Pra) e deve essere pagata ogni anno, a prescindere dall’utilizzo o meno del veicolo.

Bollo auto scaduto? Ecco come e dove pagarlo

Facebook

Il bollo auto è una tassa che viene gestita dalle Regioni che, dal 1999, si occupano di stabilire le modalità di calcolo. Generalmente l’importo del bollo varia in funzione della potenza del veicolo, espressa in kilowatt, e in funzione della classe di inquinamento: le vetture più datate e inquinanti avranno una tassa automobilistica più alta.

Leggi anche: Buste paga, che fine farà il bonus Renzi?

Per calcolare a quanto ammonta la spesa del bollo auto, gli automobilisti possono consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate e quello dell’Aci. Basta infatti inserire tutti i campi richiesti e in pochissimo tempo si saprà l’importo da versare. Sempre sui due siti sarà poi possibile verificare l’avvenuto pagamento.

Il bollo auto può essere pagato tramite i servizi online o recandosi presso un tabacchi abilitato al pagamento della tassa. Online il bollo si può pagare attraverso il servizio di home banking della propria banca, il servizio Satispay, il sito dell’Agenzia delle Entrate, il sito delle Poste Italiane, il sito dell’Aci mediante il servizio pagoBollo oppure attraverso l’app dei servizi pubblici IO. Dal 1° gennaio 2020 è stata introdotta la possibilità di pagare il bollo auto attraverso il sistema PagoPa.10

Leggi anche: Vi capita spesso di sognare ragni? Ecco cosa significa

Come detto, il pagamento può essere effettuato di persone presso gli uffici postali di Poste Italiane, i punti vendita Sisal e Lottomatica, gli sportelli ATM abilitati oppure attraverso la domiciliazione bancaria. Hanno diritto ad uno sconto sul bollo chi ha auto d’epoca immatricolate da oltre 30 anni e le auto storiche iscritte al registro storico hanno diritto alla riduzione del 50% sull’importo totale. Sono esentati dal pagamento i titolari della Legge 104.