Libretto Postale Smart, cosa succede quando scade?

Il Libretto Postale Smart è una soluzione molto apprezzata dagli utenti. Andiamo a scoprire quando scade, cosa succede e tutti i dettagli.

Poste italiane
Poste italiane (Foto Facebook)

Il Libretto Smart è uno strumento che Poste Italiane mette a disposizione dei propri clienti. Viene scelto, infatti, da migliaia di persone che decidono di utilizzarlo per concervare i propri risparmi. Chi lo sottoscrive riceve solo la Carta Libretto, oltre ai fogli informativi. La differenza principale tra questo tipo di servizio e un libretto ordinario è che il primo consente anche di svolgere servizi online e mobile. Questo strumento consente di gestire i propri risparmi in maniera agevole.

Il trasferimento di denaro verso il libretto è possibile effettuarlo tramite il sito internet di Poste Italiane e App per Tablet e Smartphone. Uno dei vantaggi è che non sono previsti costi di apertura, di chiusura e di gestione, e permette di prelevare denaro in tutti gli uffici postali e in tutti gli sportelli ATM Postamat d’Italia. Ma cosa succede quando questo scade? Scopriamolo insieme.

Libretto smart: cosa succede quando scade

Per quanto concerne la Carta legata al Libretto Smart di Poste Italiane, come di consueto, avrà una scadenza che sarà indicata oltre che nelle informative consegnate agli utenti anche in maniera chiara sulla carta stessa. Se siete in possesso di questo strumento e la scadenza è ormai vicina non temete.

Leggi anche: “Sono ricco”: gioca 4 numeri al Lotto e centra una quaterna record

Così come avviene per la postepay, anche per questo strumento sarà premura di Poste Italiane inviarvi un nuova carta al medesimo titolare. Per attivarla basta recarsi presso l’ufficio postale dove è stato emesso il libretto o in quello indicato in fase di sottoscrizione online.

Leggi anche: Bancomat, hai una carta emessa prima del 2020? Occhio alla modifica

In alternativa è possibile attivare la carta del Libretto Smart attraverso qualsiasi ATM. Ricordiamo che il PIN resterà immutato.