Aumento dei prezzi, stangata in arrivo: questi prodotti costeranno di più

Aumento dei prezzi previsto per l’autunno: nuova stangata in arrivo per i consumatori che vivranno un autunno abbastanza difficile. Scopriamo perché

supermercato
(pixabay)

Con la fine dell’estate e l’arrivo dell’autunno gli italiani non dovranno dire addio solo alla bella stagione ma anche al risparmio. Infatti sono tanti i prodotti ed i servizi che prevedono un aumento anche annunciato da settimane. Non parliamo solo di alimenti anche di prima necessità ma anche di altre tipologie con rincari anche considerevoli. Come ogni anno con la fine dei mesi estivi si prevedono anche questa volta le solite “stangate”.

Che penalizzeranno ancora una volta le famiglie, soprattutto quelle più numerose. Proviamo a fare un elenco sui rincari che sono in arrivo e che sono stati anche denunciati dalle associazioni in difesa dei consumatori. Prezzi in rialzo soprattutto per tanti beni primari come il frumento che sta per toccare livelli record.

In primo luogo parliamo di grano e derivati come il pane e la pasta. Con percentuali di aumento che toccheranno anche il +17% rispetto ai mesi estivi. Un escalation che toccherà il punto massimo già dai prossimi giorni.

Aumento dei prezzi: in arrivo la stangata

aumento prezzi
(PIxabay)

L’aumento dei prezzi toccherà livelli record a partire dai prossimi giorni. E riguarderà non solo il frumento (grano e di conseguenza pasta e pane) ma anche altre categorie non solo alimentari. Infatti si registra un rincaro anche per olio di semi raffinati ed olio di girasole, ma anche di burro. Non rimarranno immuni da quest’aumento anche i lieviti e tutti i prodotti che da sempre trovano un consumo maggiore nei mesi non caldi.

Senza dimenticare i rincari da tempo lamentati dai consumatori per i carburanti. Infatti le tariffe stanno facendo segnare dei prezzi record come segnalato dalle associazioni di categoria con prezzi lievitati anche del 15% in alcune città. Per quel che riguarda invece i prezzi di energia elettrica e gas la situazione non è migliore.

Leggi anche: Canone Rai, se hai quest’età puoi non pagarlo

Leggi anche: Nuova Postepay: nasce una carta moderna e innovativa

Infatti anche in questo caso si registrano aumenti sempre del 15% circa. Una vera mazzata per gli automobilisti ed i viaggiatori in generale, ma anche per le famiglie.