Canone Rai, se hai quest’età puoi non pagarlo

Il Canone RAI va pagato ogni anno ed è sicuramente tra le tasse più odiate dagli italiani. Ecco chi può chiederne l’esenzione

Canone Rai
(pixabay)

E’ senza ombra di dubbio una delle tasse più odiate dagli italiani che a gran voce ne chiedono l’abolizione: stiamo parlando del canone RAI.

Dal 2016, per volere del governo Renzi, il canone RAI si paga incluso nella bolletta dell’elettricità ma, a partire dal 2022, potrebbe ritornare il pagamento tramite bollettino postale.

Forse non tutti sanno che c’è chi è esentato dal suo pagamento e ci riferiamo a persone anziane. Vediamo dunque chi può non pagare il canone RAI.

Canone Rai, ecco chi può non pagarlo

Canone Rai
Pixabay

Sono milioni gli italiani a cui il pagamento del canone RAI non va proprio giù. Da 2016, poi, il suo pagamento è incluso nella bolletta dell’elettricità per cui è praticamente impossibile sfuggirgli.

Esistono tuttavia delle condizioni di esenzione. Rientra in questa condizione chi ha compiuto 75 anni: a partire da questa età non si paga più una tassa che ricorre ogni anno ma bisogna fare attenzione al limite di reddito che concede l’esenzione.

Leggi anche: Quest’alimento può provocare il tumore: lo mangiamo spesso

Gli anziani che hanno compiuto 75 anni possono richiedere l’esenzione al pagamento ma devono rientrare entro un certo reddito. Secondo quanto stabilisce il D.M. del 16 febbraio 2018 pubblicato in G.U. del 3 marzo 2018: il limite di reddito che concede l’esenzione passa da 6.713,98 euro a 8.000 euro annui.

Leggi anche: Gratta e Vinci da 2€, punta su questo: si vince spesso

Questo significa che gli over 75 con reddito non superiore a ottomila euro, possono richiedere l’esenzione. Ricordiamo che il montante complessivo del reddito include anche quello che percepisce l’eventuale coniuge.

La richiesta deve essere inoltrata tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate improrogabilmente l’anno precedente che si vuole ottenere l’esenzione. Normalmente, il termine di scadenza è fissato al 31 luglio, ma quest’anno, sulla scia del differimento delle scadenze fiscali, anche i termini per la richiesta dell’esenzione al pagamento del canone Rai è slittata al mese di agosto.

Chi quest’anno non è riuscito in tempo a chiedere l’esenzione potrà richiederla in prossimo anno sempre entro la data sopraindicata.