Beffa Postepay: queste cose non si potranno più fare

Postepay, arriva la beffa clamorosa: le novità che non faranno piacere ai clienti sulla carta più utilizzata anche tra i giovani. I dettagli

Postepay
Screenshot Instagram

In arrivo brutte sorprese per i possessori di carte Postepay. Uno dei successi di Poste Italiane che ha riscosso un grandissimo successo anche tra i giovani, soprattutto nella sua versione Evolution gela i clienti. Per tanti anni questa carta è stata preferita anche alle classiche schede fornite dagli istituti bancari per una serie di vantaggi che si offrono ai clienti. Ma adesso sta per cambiare tutto. Scopriamo i dettagli.

Una delle prime cause che ha portato Poste Italiane a prendere dei provvedimenti immediati è stato l’avvento della tecnologia e degli smartphone. Con l’obbligo di adattarsi a questa novità per restare al passo con i tempi. E per questo motivo per anni l’azienda è stata costretta ad appoggiarsi a varie app per permetterne l’utilizzo.

Ma il primo cambiamento che riguarda tutti gli utenti resta proprio quello delle app. O meglio dell’unica app che adesso Poste Italiane ha deciso di utilizzare, ossia l’app ufficiale Postepay, che di fatto ha anche sostituito l’app Postemobile già cancellata dagli store.

Postepay, tutte le novità per i clienti: c’è anche la beffa

Postepay
Pixabay

La spiegazione di questo cambiamento per le Postepay è stata giustificata da Poste Italiane per una serie di frodi che in passato si sono verificate soprattutto per gli acquisti online. Al fine di evitare problemi, ma anche per adeguarsi alla normativa europea, si è deciso di proseguire in questa direzione. Infatti si ricorda che dal 1 gennaio 2021 in tema anti frodi è in vigore la Direttiva Europea (UE) 2015/2366.

Che fa riferimento ai servizi di pagamento che si possono effettuare sui siti di e-commerce e su tutti gli store online. Per non rallentare il processo dei pagamenti si è intrapresa la strada della sicurezza e della celerità delle operazioni. Ovviamente tutto questo avrà un costo differente rispetto al passato.

Leggi anche: Svelato perché l’iPhone 12 su Amazon costa così poco: i dettagli

Leggi anche: Risparmio sulle bollette durante le vacanze? Adesso si può. Ecco come

Ed ecco che arriva la beffa. Infatti non ci sarà più nessuna differenza nei contratti, con il pagamento della tariffa annuale di 34,90 euro che sarà per tutti in caso di giacenza media superiore ai 5mila euro annui. Con ulteriore pagamento di 2 euro per gli importi caricati superiori ai 77,50 euro.