Tasse 2021, tutte le nuove scadenze dei pagamenti fiscali

Un emendamento al Sostegni bis rimanda le scadenze della Rottamazione-ter e Saldo e Stralcio. Le nuove scadenze

tasse
(pixabay)

Sono ulteriormente prorogate le scadenze con il fisco. Dall’inizio del 2020 gli appuntamenti fiscali sono slittati in virtù di una sequela di decreti legge creati ad hoc per contenere l’emergenza economica.

In questi giorni le Commissioni Bilancio della Camera stanno approvando la proroga per la dichiarazione Iref e Irap dal 30 giugno al 30 settembre. Ma è necessario fare chirezza, i contribuenti potrebbero essere disorientati dai continui spostamenti.

Il Decreto Sostegni-bis ha confermato la rottamazione per le cartelle esattoriali inevase dal 2000 al 2010. Questa misura di alleggerimento del magazzino fiscale dell’Agenzie delle Entrate riguarda solo alcune categorie di contribuenti. Sono beneficiarie le cartelle fino a 5000 euro totali. Il reddito del contribuente nel 2019 non deve superare i 30.000 euro annuali.

Per tutti gli altri è possibile una rateizzazione dei pagamenti, con scadenze fissate.

Leggi anche: Cartelle esattoriali sospese? Adesso è possibile cancellarle: i dettagli

Le scadenze per la Rottamazione-ter e Saldo e Stralcio

tasse
(pixabay)

Un emendamento al Decreto Sostegni-bis, approvato dalla Commissione Bilancio, rinvia le scadenze delle rate fiscali per “Rottamazione ter” e “Saldo e stralcio”.

le scadenze del 28 febbraio e 31 marzo 2020 slittano al 31 luglio 2021. Quella del 31 maggio 2020 al 31 agosto 2021. Quella del 31 luglio 2020 al 30 settembre 2021. Quella del 30 novembre 2020 al 31 ottobre 2021. Quelle del 28 febbraio, 31 marzo, 31 maggio e 31 luglio 2021 al 30 novembre 2021.

Leggi anche: Agenzia delle Entrate, si ipotizzano proroghe fiscali per dipendenti ed autonomi

Queste sono le scadenze per ora fissate, al netto di ulteriori proroghe ed emendamenti.