Raffaella Carrà, quella volta che salvò bambini in difficoltà

Raffaella Carrà è stata non solo una delle regine della televisione ma anche una donna estremamente generosa. Grazie al suo grande cuore ha salvato tantissimi bambini in difficoltà.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raffaella (@raffaellacarrafans_official)

Oggi, 5 luglio, è una giornata triste per l’Italia: è venuta a mancare Raffaella Carrà. Cantante, presentatrice, ballerina, talento multiforme che ha trovato la sua espressione nella televisione. I compagni e celestina, segna il suo esordio al cinema esperienza che arriva prima del lavoro con Frank Sinatra nel 1965 ne Il colonnello Von Ryan.

Trona in Italia dove conduce programmi di grande successo come Io, Agata e tu, Canzonissimi, Milluluci e Ma che sera. In questo periodo della sua carriera artistica ottiene tantissimi successi discografici come Ma che musica Maestro, Tuca Tuca, Chissà se va, Maga Maghella, Rumore, A far l’amore comincia tu, Come è bello far l’amore da Trieste in giù. Brani che sono entrati di diritto nella storia della musica italiana. Prende il via da qui una carriera immensa, straordinaria e difficile da descrivere a parole. Raffaella Carrà ha condotto trasmissioni cult come Carramba che sorpresa e il Festival di Sanremo. Ma oltre a tutto questo era una donna dalla straordinaria generosità.

Leggi anche: Alba Parietti e quei “9 miliardi”: guadagni e patrimonio della conduttrice

Raffaella Carrà e quella volta che salvò bambini in difficoltà

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raffaella (@raffaellacarrafans_official)

Il grande cuore di Raffaella Carrà è sempre stata una delle doti più note e amate della presentatrice. Non a caso nel 2006, lanciò un programma su Rai1 intitolato “Amore”, che trattava proprio di adozioni e sostegni a distanza.

Leggi anche: Barbara D’Urso, finalmente la verità su Pomeriggio 5: “Cambierà tutto”

Mettere in piedi una trasmissione per aiutare i bambini più in difficoltà è una delle dimostrazioni del grande cuore che ha sempre avuto la Carrà.